Programma Ciaspole

PROGRAMMA di escursionismo con le CIASPOLE

in orizzontale e in verticale….

PROGRAMMA CIASPOLE20-21

 Sabato 12 dicembre – RIALE (Val Formazza) Rifugio Maria Luisa.

Dislivello 430 m.

Difficoltà E/T

Capogita: Gemma Assante

Sabato 19 dicembre – Passo del Maloja Punta Ala (Engadina – CH)

Dislivello 500m

Difficoltà MR

Capogita: Gemma Assante

Sabato 16 gennaio – ALPE DEVERO Monte Cazzola

Dislivello 700 m

Dificoltà MR

Capogita: Gemma Assante

Domenica 17 gennaio – RESEGONE 1875m

Dislivello 800m

Difficoltà MR

Capogita Valentino Pistone

 Sabato 30 gennaio – TORGNON- santuario di Saint – Evance

Dislivello 120m

Difficoltà T

Capogita: Gemma Assante

Domenica 31 gennaio- MONTE LAGO 2353

Dislivello 1000m

Difficoltà MR

Capogita Ferdinando Viganò

 Sabato 6 febbraio – LAGO PALU’

Dislivello 510 m

Difficoltà E /T

Capogita: Cristina Mazzetti

Sabato 13 febbraioMONTE ALBEN 2019m

Dislivello 1150m

Difficoltà MR

Capogita Valentino Pistone

 Giovedì 18 – domenica 21 febbraio – CARNEVALE in VAL MARTELLO

Capogita: Gemma Assante

 Sabato 6 Marzo – Passo e capanna S. LUCIO 1541m – MONTE GARZIROLA

Dislivello 541m

Difficotà MR.

Capogita: Cristina Mazzetti

 Per la partecipazione alle gite è obbligatoria l’iscrizione al C.A.I. e l’uso di ARTVA, pala, sonda in qualsiasi area innevata diversa dalle aree sciabili attrezzate e dai percorsi preparati e controllati.

Noleggio set ARVA, sonda, pala: 10 € /day

 

CLASSIFICAZIONE DIFFICOLTÀ
EAI/T Escursionismo in ambiente innevato/Turistico

percorsi evidenti e riconoscibili, con facili vie di accesso, di fondo valle o in zone boschive non impervie o su crinali aperti e poco esposti, con dislivelli e difficoltà generalmente contenuti che garantiscono sicurezza di percorribilità.

MR Medi racchettatori

 

Il programma dettagliato di ogni iniziativa comprendente orari, quote e nominativi dei capogita, sarà visibile sul sito del GAM e comunicato tramite la newsletter settimanale.

 

Le uscite sono organizzate con auto private dividendo il costo del viaggio tra i membri dell’equipaggio con esclusione del proprietario del mezzo.

NORME PER LA PARTECIPAZIONE A GITE GAM

 

1 Le iniziative sono dedicate ai soci CAI-GAM regolarmente iscritti

2 Le iscrizioni alle gite si ricevono in sede negli orari di apertura. Per le gite giornaliere o di fine settimana, salvo che sia diversamente indicato sul Notiziario, nelle due settimane che precedono la gita stessa. Per trekking e settimane secondo quanto indicato sul Notiziario. Le iscrizioni sono valide con il pagamento delle quote stabilite. Le iscrizioni eccedenti la disponibilità dei posti vengono messe in lista d’attesa per eventuali sostituzioni.

3 Lo scopo delle gite sociali è quello di condurre tutti i partecipanti alla meta. L’andatura sarà quindi adatta a mantenere il gruppo sufficientemente compatto pur tenendo conto dei tempi tecnici necessari al normale svolgimento della gita. Ne consegue che i direttori di gita, a loro insindacabile giudizio, possono non accettare l’iscrizione di chi non è ritenuto idoneo.

4 Per quanto riguarda la rinuncia si precisa che, a meno che il rinunciatario proponga un sostituto

– per le gite giornaliere la quota di partecipazione è interamente dovuta se la rinuncia viene fatta dopo il martedì precedente la gita

– per le gite di più giorni se la rinuncia viene fatta negli 8 giorni precedenti la partenza è trattenuta la caparra e richiesta la quota di soggiorno nella misura eventualmente addebitata dall’albergatore.

5 I Direttori di gita sono volontari che agiscono come accompagnatori non professionali. Essi guidano la comitiva nell’esecuzione, curano il rispetto degli orari, la situazione dei posti, dei pernottamenti e tutto quanto sia utile al buon andamento della gita. I Direttori di gita hanno la facoltà di sospendere o modificare la gita nel caso in cui le condizioni atmosferiche, di innevamento o la situazione contingente siano tali da non garantire le normali norme di sicurezza. Durante il percorso essi stabiliscono le soste opportune e assumono le decisioni adeguate in ordine a coloro che fossero in difficoltà a proseguire.

6 I partecipanti, che devono essere a perfetta conoscenza delle caratteristiche della gita apparse sul Notiziario, hanno l’obbligo di attenersi alle disposizioni dei Direttori di gita e di portare l’attrezzatura richiesta dal programma. Il possesso dell’attrezzatura fa supporre che se ne conosca l’uso. I partecipanti devono essere disposti a collaborare per il trasporto di materiale comune (corde, barella, o altro). Nessuno dei partecipanti, se non espressamente autorizzato, dovrà sopravanzare i Direttori di gita o rimanere arretrato. Le attività individuali, ove previste, devono essere comunicate ai Direttori di gita (meta, percorsi, tempi).

7 Nel caso di gite sci-alpinistiche e di gite con le ciaspole è obbligatorio il possesso dell’ARVA con frequenza di 457 kHz, il cui funzionamento sarà controllato all’inizio della gita. È inoltre richiesto che ciascun partecipante sia munito di pala e sonda. Entrambi questi strumenti possono essere noleggiati, in numero limitato, presso il GAM. In occasione di gite i Direttori di gita organizzeranno prove pratiche di ricerca con ARVA cui tutti, con spirito di solidarietà, dovranno partecipare per impratichirsi su come portare soccorso in tempo utile.

8 Gli orari di partenza previsti sono tassativi. Nel caso in cui fosse necessario modificare l’orario di ritorno i Direttori di gita lo comunicheranno per tempo a tutti i partecipanti.

9 In seguito al perdurare delle condizioni di pandemia tutti i partecipanti sono tenuti all’osservanza delle norme anti-covid19

http://www.gam.milano.it/normativa-anti-covid19/ L’iscrizione alla gita comporta la totale accettazione delle presenti norme.

 

L’ATTENERSI ALLE REGOLE FACILITA LA GITA, LA RENDE PIÙ PIACEVOLE PER TUTTI E SOPRATTUTTO PIÙ SICURA.

 

 

I commenti sono chiusi.