Anello del Rinascimento

Map Unavailable

Data
31 Ott 2019 - 4 Nov 2019

Dove

Categorie

T


ESCURSIONISMO

31 ottobre – 4 novembre 2019

ANELLO DEL RINASCIMENTO PER ANTIQUA ITINERA

Escursionismo itinerante i per riappropriarsi degli aspetti rinascimentali che gravitano intorno all’epicentro del percorso

ANELLO RINASCIMENTO

Un percorso che abbraccia la città di Firenze attraversando angoli di Toscana verde e irreali con i paesini arroccati,l’arte le chiese le piazze e le persone. Il percorso è nato con l’intento di far conoscere il lato storico-artistico e culturale del capoluogo . Il percorso TOTALE è di 170 km suddiviso in tappe di media distanza di cui noi percorreremo quelle descritte nel presente programma .

Il trek che si snoda intorno alla “ CUPOLA DI SANTA MARIA DEL FIORE,”opera d’arte ingegneristica costruita dal BRUNELLESCHI uno dei primi tre grandi iniziatori del RINASCIMENTO Fiorentino insieme a Masaccio e Donatello.   Il percorso è di media difficoltà e attraversa strade di tipo sterrato e asfaltato.

Giov-31- Ottobre -.Partenza dalla Stazione Centrale Mi. Ore 08,20  arrivo a Firenze SMN ore 10.00.

Il centro di Fiesole dista solo 7/8 km da Firenze e si raggiunge facilmente con l’autobus. Dalla stazione si prende il n.07 e si scende dopo 30 minuti in centro Fiesole, P.zza Mino.

Ci dirigiamo alla pensione VILLA BONELLI in Via Poeti 1 (055 59513) www.hotelvillabonelli.com a pochi passi dal Piazza Mino e dall’Anfiteatro Romano. Consegna chiavi stanza breve sosta. Pranzo libero. Per le ore 14,00 ritrovo con la GUIDA e iniziamo il percorso il percorso culturale di Fiesole. La località sorge su un’altura dominante la valle dell’Arno. Il suo rilievo è articolato tra due colline,San Francesco e Sant’Apollinare. Cinta di mura dagli Etruschi,per il controllo delle comunicazioni,nel medioevo maturò un contrasto con Firenze che si concluse con la sua distruzione a seguito di un mercante fiorentino derubato a Fiesole, e i fiorentini per vendicarsi accerchiarono la città prendendola dall’alto, Grazie all’inverno i fiesolani resistettero ma poi i fiorentini riuscirono entrare in città e assoggettarla riducendola ad un cumulo di rovine. Gli scavi dei secoli scorsi costruirono una Seconda Pompei .La visita prevede Museo (con reperti dal II millennio A.C. all’età etrusca,romana,longobarda e altomedievale e l’Area archeologica delimitata dalle mura Etrusche, con il Teatro Romano e il complesso delle Terme con grandi vasche,locali per riscaldamento dell’acqua.

Cena prevista presso “IL PENTOLINO”(055 0121125- Via Matteotti a circa 300 mt dall’Hotel) la quale consiste:

-Antipasto toscano e crostini,primi a scelta(tagliatelle ai funghi/pappardelle cinghiale/pasta pomodoro)

-secondo (arrosto misto pollo maiale…o tagliata fiorentina(supplemento 5,00 euro)

-dessert generico (cantucci vin santo), acqua, ¼ vino.

caffè/liquori EXTRA

Prezzo TOT. CENA 25,00 euro

Ven-01-Novembre– Prima tappa del nostro percorso. Fiesole-S.Brigida Ci incontriamo davanti all’hotel con la guida ambientale Sig. Emmanuele che ci accompagnerà con la sua professionalità in questa esperienza. Lunghezza 18km; dislivello in salita 680 metri percorsi su tratti a saliscendi. Dalla piazza centrale di Fiesole si cammina su strada asfaltata fino a raggiungere il crinale del Monte FANNA (n.b. spesso ventoso il crinale si suggerisce attrezzarsi in modo appropriato) che conduce all’Alberaccio. Dal monte FANNA camminando su strade bianche e sentieri si raggiunge la località Olmo,dove c’e un alimentari per acquistare il pranzo. Si prosegue su sentiero dapprima strada asfaltata bianca poi diventa sentiero sterrato nel bosco, attraversando ANPIL Poggio Ripaghera

(Area Naturale Protetta di Interesse Locale),fino a raggiungere il bellissimo e visitabile gratuitamente il Santuario. Quindi si prosegue per la sottostante S. Brigida scendendo dal sentiero che ebbe funzione via

d’ accesso dei pellegrini al santuario. Il sentiero è lastricato a pietre squadrate circondato da castagni e lecci. Si percorrono circa 5 km in un ora per 75 mt salita e 294 discesa difficoltà F.

Il paese S Brigida prenderebbe il nome dalla Santa d’Irlanda vissuta in una grotta intorno all anno 1000 in eremitaggio. La chiesa è visitabile dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17.30 (0558300021),all’interno conserva varie opere d’arte tra cui madonna con bambino di un artista fiorentino del trecento.

PERNOTTAMENTO-CENA presso CASALI DEL TREBBIO. Via Trebbiolo 8 (055 8300098)                  www.iltrebbiolo.it Trattasi di agriturismo-albergo,in un’antica residenza di campagna trasformata in luogo di ospitalità la cui struttura si intona col paesaggio circostante,di colline e ulivi. Le camere sono riccamente arredate alcune decorate. Sito a 6 km dal paese ma i gestori sono disponibili a venirci a prendere la sera e accompagnarci la mattina .

Sab-02 Novembre Tappa S. Brigida –Bigallo. Considerata la lunghezza della tappa si sceglie la soluzione di prendere il treno dalla località a SIECI per Pontassieve la mattina (buoni collegamenti a partire dalle 08,00)

Durata tragitto circa 5/7 minuti costo circa 1,50 € (salvo aumenti). Da Pontassieve in direzione di Rosanio

(da vedere eventualmente l’omonima abbazia benedettina del fondata nel 780 con un campanile del XII sec), il percorso segue il CAI 1, la strada prima asfaltata poi sterrata sale alla chiesa di S.Prugnano. Si riprende l’asfalto e dopo 100 metri ad un bivio accanto al tabernacolo sull’incrocio si prende a destra l’asfalto che a sinistra sale a delle case, prima delle case a sinistra una mulattiera sale per superare una scarpata, arriva nei pressi di una villa, si prosegue fino Poggio Masso Tondo e si continua fino convento dell’incontro il cui piazzale offre un punto panoramico da cui si abbraccia Firenze .Si prosegue fino Poggio Crociferro e da li si giunge alla selletta Monte Cucco.Si scende cosi con un breve tratto interessante anche per la presenza di tratti di antico selciato,fino allo Spedale del BIGALLO, edificio edificato da Diomicidiede Bonaguida allo scopo di dare ricovero ai pellegrini.

Lunghezza Km 13/14 dislivello 600 mt difficoltà M. Pernottamento- cena: OSTELLO Antico Spedale Bigallo (055288496) www.anticospedalebigallo.it sistemazione :

Camerata da 8 pax

Camerata da 5 pax

Bagni condivisi sul piano

Camerata family 5 pax.

Dom-3 Novembre. Tappa Bigallo-Impruneta Lunghezza 22 Km dislivello salita 650 mt. Raggiunto il paese di

S Donato si prende via Maremmana che sale a Fonte Santa ripercorrendo un antico tracciato .La breve salita finisce nel parco Fonte Santa dove sono presenti rarità botaniche di matrice mediterranea. Dai boschi si cammina quasi sempre su sentiero o strade bianche oltrepassando uliveti e vigneti,. Durante il tragitto si incontrano antichi borghi castelli e Pievi millenarie fino a raggiungere il paese Impruneta famoso per il cotto e il Santuario di S. Maria a Impruneta,(055 2011072). Sorta sul sito di un santuario etrusco romano,all’interno notevoli lavori di Della Robbia, e una natività della vergine del Passignano.

Pernottamento-cena Hotel bellavista (0552011083) www.bellavistaimpruneta.it/contatti

Lun- 04 Novembre- Tappa Impruneta –Pzza Michelangelo Lunghezza 13,5 km dislivello salita 200 mt. Da qui attraverso strade asfaltate ma panoramiche si raggiunge la certosa di Galluzzo che merita una visita, La costruzione si deve al potente cittadino Niccolò Acciaioli nel 1341 che la volle non solo come Centro Monastico ma anche per scuola di educazione per giovani. Si segnala la chiesa di S.Lorenzo Martire, ricca di affreschi e dipinti .Una strada asfaltata conduce al Pian dei Giullari passando davanti alla villa Gioiello ove Galileo G. trascorse gli ultimi anni. Adiacente si trova l’ Osservatorio di Arcetri(05527521 ) www.arcetri.inaf.it/didattica-e-divulgazione/visite/guidate che sorge appunto in zona collinare un sorta di Beverly Hills del Rinascimento italiano e con la visita all’osservatorio astronomico a cui si dedica una meritata visita .Questa comprende il percorso esterno sul quale si incontrano postazioni mitologiche in ferro e totem rappresentanti i pianeti del sistema solare. Al termine la visita prosegue in Cupola. Durata 1 ora e mezzo /due. Entrata prevista per la visita con guida ore 11.30/12.00. Ormai ci troviamo sulle alture prossime alla città e facilmente si raggiunge la Chiesa di S. Miniato Al Monte e quindi Piazzale Michelangelo . Saluteremo la nostra guida Sig. Emmanuele ,e ci dirigiamo alla stazione con la linea 12 o 13 . Se il tempo a disposizione lo consente lasceremo zaino pesante al deposito in stazione e da li in poco tempo si conclude la giornata liberamente nei dintorni della Cattedrale S. Maria del Fiore .

DATI TECNICI/OPERATIVI: l’itinerario è di MEDIA DIFFICOLTA’,fattibilissimo ,comunque richiede un minimo di allenamento, le tappe sono state pensate con la guida e le PRO LOCO locali. Abbigliamento adeguati(copri zaino,mantella, ombrellino, scarponcini con suola di gomma per evitare scivolare in caso di terreno umido,cosa probabile, e comunque vestiario a cipolla). A riguardo riserbo ulteriori indicazioni sotto data se necessario.

Dettagli Viaggio: Andata: FRECCIA ROSSA Milano – Firenze P. ore 08,20 arrivo ore 10,00. Ritorno partenza ore 19,00 arrivo previsto

Ore 20,45.

Costo viaggio:

da definire in quanto i possessori di Carta Freccia usufruiscono di uno sconto. Al momento della stesura del

PRESENTE PROGRAMMA non sono in linea i tariffari per gruppi e contattato Treni Italia mi dicono che usciranno mese prossimo. Senza agevolazioni di sconti si aggira intorno ai 35,00€ a tratta. Pertanto verranno fornite indicazioni precise più avanti.

Iscrizioni: c/o Coordinatrice GAM Cristina Mazzetti 339 8320257 email: cristina.mazzetti@alice.it

Quote di partecipazione:Soci GAM 330,00€ Soci CAI 350,00. Supplemento singola 20,00€ eccetto Ostello

Bigallo ove non è prevista. Caparra € 150,00 entro il 19/08; saldo entro 10/10.

La quota comprende:

  • soggiorno
  •   guida ambientale
  • trasporto zaini

La quota non comprende:

  • viaggio
  • cena ” Al Pentolino”
  • Museo Fiesole
  • Osservatorio
  • Tassa di soggiorno

Si segnala che le bevande ai pasti sono extra c/o Hotel Trebbiolo e Bellavista   

Pagamento: In contanti nelle serate di apertura GAM: martedì dalle 18.30 alle 20.30, giovedì dalle 21.00 alle 23.00 oppure con bonifico bancario intestato GAM Milano IBAN IT62D103001654000061104572, specificando nella casuale “Anello del Rinascimento 2019” 31 ottobre 04 Novembre, nome e cognome del partecipante, inviando copia alla coordinatrice: Cristina Mazzetti mail: cristina.mazzetti@alice.it

 

I commenti sono chiusi.