Capanna Alpinisti Monzesi

Map Unavailable

Data
26 Nov 2022 - 3 Dic 2022

Dove

Categorie

E 650


ESCURSIONISMO

26 novembre

CAPANNA ALPINISTI MONZESI da ERVE

Si trova sulle pendici meridionali del Monte Resegone, sul lato occidentale del canalone di Val Negra, poco sotto il Passo del Fo.

Si parte dal paesino di Erve (m. 559), adagiato lungo il corso del Torrente Galaveso che attraversiamo lasciando l’auto in uno dei parcheggi lungo la strada. Davanti vediamo il Resegone e distinguiamo nettamente la costruzione color rosa del Rifugio Azzoni accanto alla Punta Cermenati.

In fondo al paese, nei pressi di una rotonda inizia il percorso segnalato con il n. 11 (m. 595). Qui troviamo anche quattro panche e quattro cartelloni con descrizione dei sentieri e cartine della zona e un segnavia che indica l’anello del Resegone, le antiche miniere e La Passata a ore 2.

Superiamo il Galaveso con un ponticello di pietra. Subito dopo troviamo altri segnavia che indicano: Rifugio Azzoni (sentiero 11) e vetta del Resegone, Capanna Alpinisti Monzesi a ore 2, sorgente S. Carlo a ore 0.40. Un cartello informa se il Rifugio Monzesi è chiuso o aperto.

Sempre seguendo il sentiero n.11 passeremo da Pian Munik, indicato da un cartello, poi proseguiamo sino a località Gnétt (663m), Da qui ancora ci sono segnali per il Rifugio Alpinisti Monzesi a ore 1.10 con la variante Prà di Ratt e a ore 1.30 passando per la sorgente San Carlo (più lunga, ma più agevole). Quest’ultima è indicata a 15 minuti. Al Dx, oltre il torrente, vediamo l’agriturismo 2 Camosci. Torniamo a salire sino al Ponte del Bruco (m. 750). Quindi saliamo alla fonte S. Carlo. Diversi rivoli d’acqua scendono dalla montagna. Guadando diverse volte il fiume, arriviamo ad un bivio (m. 1015). Scegliendo la direzione del rifugio, proseguiamo verso la testata della valle. Altro bivio (m. 1080). I segnavia indicano a destra: Piazzo a ore 0.15, La Passata a ore 0.30, Antiche Miniere a ore 0.40; a sinistra: Rif. Alpinisti Monzesi a ore 0.20, Passo del Fo a ore 0.40, Anello del Resegone; dietro: Sorgente San Carlo a ore 0.40, Erve a ore 1.10. Alternando tratti quasi in piano e in leggera salita raggiungiamo il bivio dove un cartello arrugginito segnala a sinistra l’inizio del sentiero n. 24 per il Monte Magnodeno (m. 1130). Salendo a sx passiamo da una sorgente. L’acqua esce da un tubicino appoggiato su di una vasca in cemento (m. 1140). A 1150 una baita. Infine, accompagnati alla destra da un bosco di conifere, arriviamo al rifugio.

Dati tecnici: Dislivello: 614m; Difficoltà: E; Tempo totale di cammino: in salita 2½ ore

ACCESSO (116 Km): SS 36 Milano-Lecco. Girare a dx per Bione – Vercurago – Calolziocorte. Girare a dx per Erve (SS181). Posteggiare della funivia. 60 km. h1.10. Costo A/R 14€ da suddividere con esclusione del guidatore

PARTENZA: ore 07,00 con auto private. Ritrovo: Pasticceria Corti a Calolziocorte, Via Fratelli Calvi, 30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE 7€ soci GAM; 10€ soci CAI.

Iscrizioni: in sede oppure c/o coordinatore: Gemma Assante cell. 347 9508354 o con mail:  gemma.assante2017@gmail.com

La gita è riservata ai soci GAM-CAI e altri CAI. Obbligatoria la tessera CAI 2022

La partecipazione alla gita prevede la lettura e l’accettazione del Regolamento delle Attività al link: http://www.gam.milano.it/regolamento-attivita/   in modo particolare si evidenzia art.3. Per quanto riguarda la rinuncia si precisa che

– per le gite giornaliere: la quota di partecipazione è interamente dovuta, se la rinuncia viene fatta il giorno precedente la gita.

– per le gite di più giorni: se la rinuncia viene fatta dopo l’invio della caparra alla struttura ospitante la stessa è trattenuta e richiesta la quota intera nella misura eventualmente addebitata dall’albergatore. In ogni caso la quota di partecipazione è interamente dovuta.

 

I commenti sono chiusi.