Scoperta di Montecristo

Map Unavailable

Data
30 Mag 2020 - 3 Giu 2020

Dove

Categorie

T 200m


ESCURSIONISMO ITINERANTE    POSTI ESAURITI

30 maggio-3 giugno 2020

ALLA SCOPERTA DELL’ ISOLA PROIBITA E MISTERIOSA “ MONTECRISTO”

LA NATURA PROTETTA DELLE OAS

TrekkingMontecristo

Tra mare cielo e natura proseguiamo il nostro itinerario “Toscano” alla scoperta di Montecristo e Capraia, altre due perle di un Parco diventato tale in quanto ha la fortuna di conservare valori ormai rari nel territorio circostante,a causa dell’impatto dell’uomo,un luogo in cui vivere in armonia con la natura. La primavera il tempo del risveglio,in cui la vegetazione ci mostra tutta la sua varietà, proprio come un pittore “disordinato” mette i colori nella tavolozza e li amalgama per produrre la sua opera in modo da attrarre lo spettatore. Ecco noi siamo il pubblico di questi paesaggi i cui colori sono dati dalla presenza del Corbezzolo, Ranuncolo,Fiordaliso. Avremo modo di scoprire, a passo lento,e vivere l’emozione di ritrovarsi nei silenzi dell’Oasi di Bolgheri”, dove l’ambiente costiero si presenta nel suo aspetto originario di zone umide e boscose paradiso per il BIRDWATCHING .

PROGRAMMA

Sabato 30/05 –PARTENZA: viaggio con auto private: tragitto MILANO-BOLGHERI (LI). Da MILANO 346 km.

–Sistemazione zona San Vincenzo TIPO Hotel VILLA MARCELLA ***

Sabato 30/05 –PARTENZA: viaggio con auto private: tragitto MILANO-BOLGHERI (LI). Da MILANO 346 km. Autostrada A1. Proseguire per A15/E31, uscita E80 verso Livorno, uscire La California/Cecina Sud, seguire indicazioni per Bibbona, e percorrere Via Vecchia Aurelia dir. Grosseto. Dopo 6 Km ca superato viale cipressi si continua per 400 mt e a dx ci sono le indicazioni Oasi Bolgheri. Il navigatore riconosce Bolgheri e Castagneto C. In seguito si fornirà indicazioni per il ritrovo con le guide.

OASI di BOLGHERI; Prima oasi privata istituita in Italia nel “59” per volontà del Marchese Mario Incisa della Rocchetta, per tutelare l’originale ambiente costiero toscano, vero scrigno di biodiversità, in quanto l’area presenta ambienti diversi,come il tombolo, litorale sabbioso,foresta igrofila. E’ un bosco di frassini ossifilli (che richiede terreno acido, senza calcare), circondato da prati allagati, ciò che rimane dell’antica palude dell’Alta Maremma. Si possono osservare: oche selvatiche, pavoncelle, falchi di palude, aironi, cicogne, cavalieri d’Italia, daini, caprioli e tanto altro. In primavera la fauna volatile si arricchisce di specie nidificanti come: Cavaliere d’Italia e Airone Rosso. Bellissime le fioriture dei gigli di palude. Accompagnati dal personale si effettua un percorso prestabilito dove vi sono capanni di osservazione. Lunghezza percorso: sentiero visitabile si inoltra per 3 km ca., percorribile in 2 ore; Difficoltà: T, nessuna di particolare in quanto pianeggiante. Attrezzatura: scarpe comode per camminare, cappello, occhiali per il sole, portare REPELLENTI ZANZARE!!! Terminata la visita rientro in hotel cena e pernottamento

Domenica 31 Maggio- Escursione a MONTECRISTO. Da S. Vincenzo si raggiunge Piombino (ca 20 km). Parcheggiamo l’auto al “PARCHEGGIO IL PORTO” a 50 mt dall’imbarco, prezzi scoperto 8,00 € ca al giorno (FUORI QUOTA).

Primo percorso – CALA MAESTRA – BELVEDEREDifficoltà: T; lunghezza 200 mt tempo 40 minuti. Superata la Villa Reale, si apre un sentiero che sale fino ad un punto Panoramico “BELVEDERE”, domina la Cala Maestra che appare con la colorazione bicroma delle acque dovuta a depositi di sabbia e macchie di poseidonia. Oltre Cala Maestra si apre Cala Maria di graniti lisci che si tuffano in acque cobalto e calme. Difficoltà medio/facile.

Secondo Percorso-Cala Maestra –Monastero-Villa RealeDifficoltà E; tempo 3 ore. Il sentiero parte da Cala Maestra dapprima sale dolcemente e a tratti più ripido fino a raggiungere la Grotta del Santo. Proseguendo più in alto per un’ora di cammino si incontrano le rovine del Convento di San Salvatore. Si segnala che il secondo percorso è in salita ripida, attraverso un sentiero di sassi e lastroni di granito.

L’organizzazione tecnica ci comunica che visto che non saremo soli a visitare l’isola, si potranno fare due gruppi, quindi le guide seguiranno noi ed altre persone (1 ogni 25 pax). Pertanto i soci avranno la possibilità di scegliere il percorso a loro consono.

N.B SULL’ISOLA NON E’ PERMESSO SOSTARE DA SOLI. Le due visite sono su percorsi prestabiliti da fare con le GUIDE. Si effettuano solo se dotati di scarpe da trek (preferibilmente con caviglia alta). In caso di abbigliamento non adeguato la guida si riserva di escludere la partecipazione. I percorsi segnalati saranno a discrezione delle guide in base alle condizioni meteo del momento e del terreno. Rientro in hotel cena e pernottamento

Lunedi 01 Giugno – Lasciamo l’Hotel di San Vincenzo e ci dirigiamo a VOLTERRA (ca 67 km). La nobile città si erge su una collina d’arenaria a circa 500 mt d’altezza. Un itinerario di visita anche breve interessa la Piazza dei Priori, il Palazzo con affreschi medievali e le vie circostanti dove si raccolgono i principali monumenti. La cittadina è racchiusa entro le mura duecentesche. Poco distante si trovano le vestigia dell’Acropoli Etrusca, il complesso del teatro Romano, le Terme del III sec a.C. Abbineremo la visita di Volterra al paese di LARDERELLO sulle colline metallifere, la cui attrazione è data dai “SOFFIONI BORACIFERI” emissioni violente di vapore acqueo ad alte temperature che sgorgano dal terreno grazie a spaccature naturali. La zona viene chiamata “Valle del Diavolo”. Terminata la visita di Volterra ci dirigiamo a Livorno (80 km). Ci aspetta una singolare serata in battello attraverso i canali medicei intorno alla Fortezza Vecchia, nel passaggio sotto piazza Repubblica, nelle acque del Porto Mediceo e della Darsena Vecchia, alla scoperta di palazzi e rioni pittoreschi con cena base di caciucco (costo 20,00/25,00 euro). Pernottamento Hotel GRANDUCA in piazza Guglielmo Micheli.

Martedì 02 Giugno – Incontro con la guida, trasferimento Isola Capraia ex-colonia penale che si presenta come una delle più selvagge e naturali tra le isole toscane. Ha un aspetto aspro, dominato da rocce e macchia mediterranea. Cammineremo su una mulattiera sino a raggiungere l’innesto del Sentiero del Reganico: un vero percorso botanico; dalla macchia al corbezzolo al cisto marino e piante aromatiche come il rosmarino e l’elicriso, un itinerario in cui si possono osservare varie caratteristiche dell’isola, dall’ambiente umido di un corso d’acqua a quello aspro delle scogliere e grotte. Non mancheremo di avvistare poiane, corvi imperiali e il falco pellegrino. Si raggiunge la cala dello Zurletto, nelle cui fresche e limpide acque ci concederemo un bagno. La salita dalla cala risulta breve ma ripida. Difficoltà: E/T, percorso ad anello di circa 8 km su sentiero in parte assolato ma con soste all’ombra. Cammino effettivo 3 ore. Dislivello mt 200. Nel pomeriggio ci addentriamo nel centro storico per osservare viuzze e dettagli curiosi dell’isola. Per chi non desidera fare l’escursione, è possibile avere la giornata libera. Rientro tardo pomeriggio in Hotel cena e pernottamento.

 Mercoledì 3 Giugno– Prevista visita parco di San Rossore (Pi) da Li 40 km. Visita guidata che permette di avere un contatto diretto con la natura per boschi e pinete di durata ca.2h30. Avremo la possibilità di incontrare volpi, scoiattoli, daini. La tenuta è delimitata verso il mare da alte dune. Terminata la visita rientro a Milano in serata

Il programma è ancora in fase di elaborazione e può subire cambiamenti.

QUOTE: il gruppo sarà formato con un minimo di 10 persone e un massimo di 25

Soci GAM € 600; soci CAI € 630 ( da 10 a 14 persone) + € 100 supplemento singola

Soci GAM € 545; soci CAI € 575 ( da 15 a 19 persone) + € 100 supplemento singola

Soci GAM € 515; soci CAI € 545 ( da 20 a 25 persone) + € 100 supplemento singola

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO VIAGGIO volontaria € 35 ( franchigia 10%) Se si è interessati comunicarlo alla Referente al momento dell’iscrizione.

ISCRIZIONE: con versamento di un anticipo € 200 tramite bonifico al GAM c/c intestato a GAM presso MPS IBAN IT62D0103001654000061104572 causale: Cognome Nome Trekking Montecristo entro 2 dicembre 2019 L’anticipo entro la data indicata assicura la partecipazione all’ escursione in quanto la visita a Montecristo è a numero limitato e non modificabile.

REFERENTE: indicare la propria partecipazione a Cristina Mazzetti mail: cristina.mazzetti@alice.it cell: 3398320257

Le quote comprendono:

pensioni complete con cestino per il pranzo, passaggio marittimo da Piombino a Montecristo , guide naturalistiche ai parchi, assicurazione medico bagaglio e RC. , tasse di soggiorno

Le quote non comprendono:

LA QUOTA NON COMPRENDE: tutto quanto NON SPECIFICATO alla voce “QUOTA COMPRENDE”. In particolare: l’ingresso e la guida presso l’oasi di Bolgheri, la cena del 1/6 in battello a Livorno, la tassa soggiorno se prevista.

La gita è riservata ai soci GAM e soci CAI in regola con il rinnovo 2020

I commenti sono chiusi.