Programma Escursionismo 2020

GAM-CAI

Gruppo Amici della Montagna

PROGRAMMA di ESCURSIONISMO

PieghevoleEscursionismo2020

 21 giugno        MONTE PELAGIA 1549m

Si sale in direzione di Genico. Su dritti per una mulattiera badando alle segnalazioni che deviano due volte verso sin. Il sentiero continua in debole pendenza fino ad un bivio, dove riprende a salire verso ds. Il sentiero della “Calanca” prosegue costeggiando il fianco della montagna, tra un susseguirsi di canali e cenge in un panorama mozzafiato, con sopra pareti dolomitiche che lo sovrastano e sotto ripidissimi prati, balze di rocce, e verdi boschi che scendono fino all’azzurro lago. Proseguendo la salita, continua ma mai ripida, si incontra, al riparo di uno sperone di roccia il “casel del Bais” : un minuscolo ricovero, memoria di tempi non troppo lontani in cui questi ripidissimi prati venivano tagliati per ricavare fieno. Si prosegue la salita lungo un costone erboso e poco dopo ci si raccorda al sent. n° 73 che giunge da ds. e per esso (v.) lungo i ripidi prati finali raggiunge Bocca Palagia 1378m. Di qui lungo la cresta boscosa fino sulla sommità del Palagia 1543m

La discesa avviene per un itinerario molto più agevole attraverso la bocchetta del Calivazzo

Difficoltà: EE Dislivello: 1300m

Capogita: Valentino Pistone

5 luglio                        PIZZO DEI TRE SIGNORI 2554m

Da Pescegallo si prende il sentiero in piano sulla destra (segnavia 148) che si inoltra nel bosco. Giunti a quota 1800 ci si immette nella valle che sale direttamente da Gerola Alta. Sul lato opposto

si prende per il rifugio Falc. Si attraversa la diga e si giunge alla Bocchetta di Piazzocco. Da qui si sale fino in vetta.

Dislivello complessivo: 1230m

Difficoltà: EE Capogita: Ferdinando Viganò

19 luglio          PIZZO BADILE CAMUNO 2435m

Lasciata l’auto a Cimbergo, si giunge al Rif. de Marie, posto a quota 1420 m. Dal rifugio segnavia n.77, si entra nel bosco su sentiero che aumenta via via di pendenza con difficoltà di I°. . Si arriva all’attacco della ferrata Le attrezzature sono composte dal solo cavo d’acciaio. Si segue il cavo fino alla Madonnina prima della vetta vera e propria del Pizzo Badile Camuno.

La discesa avviene per il medesimo itinerario.

Difficoltà: PD- Dislivello: 1015m Capogita: Barbara Savy

 25-26 luglio      ZUMSTEIN 4563m

1° giorno: da Gressoney con la funivia si sale a Punta Indren, da qui al Rifugi Gnifetti. 2°giorno: dal Rifugio Gnifetti, ci si immette nel grande ghiacciaio del Lys In circa 2 ore al Colle del Lys, Si sale traversando vero sinistra sotto i seracchi della punta Gnifetti. Ora si procede verso la parete Est del Rosa. Si percorre dunque l’affilata cresta nevosa che porta fino alle roccette sommitali (I), e al canalino che porta alla bella Madonnina d’oro in vetta alla Zumstein a 4563 m (30 min). Dislivello complessivo: 1600m   Difficoltà: PD-    Capogita: Ferdinando Viganò

 5-6 settembre         PUNTA CROCE ROSSA 3566m

1° giorno: si raggiunge il Rifugio Cibrario. 2°giorno: su sentiero sempre ben tracciato si arriva al Colle della Valletta, si passa quel che rimane del ghiacciaio, si riprende il sentiero fino al canalino finale e per sfasciumi e successivamente per lastroni si raggiunge la cima. Difficoltà: EE / F+ Dislivello 1900m

Capogita: Paolo Cesa Bianchi

12-13 settembre   SENTIERO INNERKOFLER

1° giorno:arrivo al rifugio Locatelli (2405 m). 2° giorno: risalita del Monte Paterno.l Avvicinamento al Sentiero Innerkofler, sistema di gallerie che si percorrono in salita, in direzione della cresta nord del M. Paterno. Discesa:. Per la via normale Difficoltà: D Dislivello complessivo: 1300m

Capogita: Alessandro Barin

Dal Passo del Maloja fino al ponticello di Pian di Zoch  1945 m. Si prosegue verso sinistra/Ovest per pendii più ripidi fino quota 2300 m. Per il Piz Lunghin si percorre il grande avvallamento fino ad una modesta selletta (2550 m), situata ai piedi delle rocciose pareti del Piz Grevasalvas. Con un breve traverso in leggera discesa si raggiunge il Lej dal Lunghin 2484 m e, lungo la vallata lasciando a destra l’ampio Pass Lunghin (2645 m) si prosegue tenendosi in fil di cresta fino alla vetta slanciata del Piz Lunghin 2780 m.

Discesa: per la via di salita

Dislivello:980m Difficoltà: E

Capogita Gemma Assante

 19 settembre       PIZ LUNGHIN 2780m        

Dal Passo del Maloja fino al ponticello di Pian di Zoch  1945 m. Si prosegue verso sinistra/Ovest per pendii più ripidi fino quota 2300 m. Per il Piz Lunghin si percorre il grande avvallamento fino ad una modesta selletta (2550 m), situata ai piedi delle rocciose pareti del Piz Grevasalvas. Con un breve traverso in leggera discesa si raggiunge il Lej dal Lunghin 2484 m e, lungo la vallata lasciando a destra l’ampio Pass Lunghin (2645 m) si prosegue tenendosi in fil di cresta fino alla vetta slanciata del Piz Lunghin 2780 m.

Discesa: per la via di salita

Dislivello:980m Difficoltà: E

Capogita Gemma Assante

 

 20-26 settembre                  TREKKING in SILA

Un trekking tra mare e montagna

1°g:arrivo a Lamezia Terme, trasferimento a Amantea;2°g:Trasferimento a Diamante e visita a Arcomagno;3°g:Trasferiemento a Sila piccola, visita alla riserva di Fallistro;4°g:Trasferimento a Sila grande, trekking con guida locale;5°g:trekking Barrachelle /Lorica;6°g:salita a Monte Donato;7°g:salita al Monte Perillio anello di Ariamacina e rientro a Milano. Costo stimato € 600 + volo

Difficoltà: EE Capogita: Antonio Fuoco

27 settembre    CRESTA PIANCAFORMIA

Lasciamo l’auto al Cainallo ed iniziamo a camminare verso il rifugio Bogani. Seguiamo il n. 25 con salita piuttosto ripida fino alla cresta Piancaformia Tra gradini, salti e punti più impegnativi, eccoci al cospetto della croce di vetta. Discesa
Dalla croce scendere lungo le catene legate a lunghi fittoni nella roccia percorrendo il ripido versante nord della cima verso il rifugio Bogani e da qui al Cainallo ed una seconda palina poco più sotto. Tra larici e radi Difficoltà: F Dislivello: 1100m

Capogita: Ferdinando Viganò

 4 ottobre          RESEGONE – Traversata delle creste

Da Brumano ci si porta al valico della Passata da dove inizia il percorso per cresta. Con salite anche ripide e brevi discese si percorre la cresta che permette di raggiungere il rifugio Azzoni e la vetta del Resegone. Si continua sul sentiero ben tracciato che prosegue fino al canalone Bobbio. Di qui si riprende a salire seguendo la cresta con tratti a volte ripidi ed esposti fino al passo del Giuf. Si scende quindi alla sorgente Forbesette e di lì si traversa verso la cresta del Palio e si rientra a Brumano. Dislivello 1300 m circa Difficoltà: EE Capogita: Valentino Pistone

 4-10 ottobre LAMPEDUSA e LINOSA

Trekking su due isole più vicine alla Tunisia che all’Italia, vulcaniche di natura mediterranea e battute da venti caldi. accompagnati dagli amici di Misafumera Difficoltà: T/ E Coordinatrice: Gemma Assante

 9-10-11 ottobre SENTIERO delle 52 GALLERIE sul Pasubio e SENTIERO ATTREZZATO GALLI

1°giorno: arrivo a Pian delle Fugazze. 2°giorno: Percorso delle 52 gallerie 3°giorno: sentiero Galli. Dislivello: 1200mt Difficoltà EE Domenica: Dal rifugio Lancia, inizia il sentiero attrezzato Galli, un susseguirsi di basse gallerie, scale con gradini in roccia alternati a tratti di boscaglia e traversi su erba e ghiaia. Dislivello: 300mt salita, 1200 mt discesa Difficoltà EEA. Capogita: Barbara Savy

 18 ottobre        PIZZO TORNELLO 2682m

Da Vilmaggiore prendiamo il sentiero 412 per il Pizzo Tornello.. In breve si supera il bosco e si arriva ad una palina da qui direttamente a destra per il Pizzo Tornello. Discesa
Il percorso ricalca quasi interamente la salita, salvo una breve variante che porta alla Baita Varro e da qui sul sentiero fatto all’andata.

Difficoltà: EE Dislivello: 1700m

Capogita: Gabriella Russo

 

25 ottobre            MONTE GENEROSO – Sentiero Gianola

Un sentiero per escursionisti esperti che prende il via da Rovio per poi arrampicarsi, sempre più ripido, fino sulla vetta del monte Generoso. Discesa e rientro a Rovio per la cresta Nord, Cima della Piancaccia e Val dala Crus.

Difficoltà: EE   Dislivello: 500m

Capogita: Valentino Pistone

 2 novembre         CORNA TRENTAPASSI

Da Toline per sentiero si arriva all’attacco della ferrata breve e di poco dislivello ma che offre una splendida vista .

Dislivello: 1000m ( 100m di ferrata). Difficoltà: D

Capogita: Giovanni Gaiani

 

Per informazioni generali su questo programma: Giovanni Gaiani tel.0289301570 cell: 3298191578 mail: giovanni.gaiani@tin.it

NORME ANTI-COVID19

I partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo di Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale.

I partecipanti si impegnano a rispettare scupolosamente le indicazioni e le direttive impartite dagli accompagnatori responsabili dell’attuazione delle misure anticovid durante l’escursione, designati dalla Sezione organizzatrice.

I partecipanti sono informati delle modalità di iscrizione e partecipazione alle attività sociali indicati dagli organizzatori e le accettano.

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso

  • se non accettato le regole e firmato l’Autodichiarazione , se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina, gel disinfettante) e di quant’altro indicato 
dagli organizzatori; 
se è soggetto a quarantena, se a conoscenza di essere stato a contatto con persone 
risultate positive negli ultimi 14 giorni, se non è in grado di certificare una temperatura corporea inferiore ai 37,5°C e assenza di sintomi simil -influenzali ascrivibili al Covid-19. 
La località di partenza va raggiunta con mezzi propri, nel rispetto delle norme nazionali/regionali che regolano il trasporto in auto di persone non conviventi, salvo diversa indicazione da parte degli organizzatori. 
Osservare scrupolosamente le regole di distanziamento e di comportamento:
    • durante la marcia, a piedi va conservata una distanza interpersonale di almeno 2 metri, in bicicletta di almeno 5 metri. Ogni qualvolta si dovesse diminuire tale distanza, durante le soste e nell’incrocio con altre persone è obbligatorio indossare la mascherina;
    • sono vietati scambi di attrezzatura, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare;
    • si fa obbligo ai partecipanti di avere con sé la mascherina e il gel disinfettante a base alcolica. 
È responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso, tutto va portato a casa così come i rifiuti. Bisogna dimostrarsi civili e solidali con le popolazioni montane. 
Ai partecipanti è richiesta la massima disciplina, pena l’immediata esclusione dall’escursione per comportamenti potenzialmente dannosi per gli altri Soci.

 NORME PER LA PARTECIPAZIONE A GITE GAM

  1. Le iscrizioni alle gite si ricevono secondo le indicazioni date sul sito GAM www.gam.milano.it Le iscrizioni sono valide con il pagamento delle quote stabilite. Le iscrizioni eccedenti la disponibilità dei posti vengono messe in lista d’attesa per eventuali sostituzioni.
  2. Lo scopo delle gite sociali è quello di condurre tutti i partecipanti alla meta. L’andatura sarà quindi adatta a mantenere il gruppo sufficientemente compatto pur tenendo conto dei tempi tecnici necessari al normale svolgimento della gita. Ne consegue che i direttori di gita, a loro insindacabile giudizio, possono non accettare l’iscrizione di chi non è ritenuto idoneo.
  3. Per quanto riguarda la rinuncia si precisa che, a meno che il rinunciatario proponga un sostituto:

– per le gite giornaliere: la quota di partecipazione è interamente dovuta – per le gite di più giorni: se la rinuncia viene fatta negli 8 giorni precedenti la partenza, è trattenuta la caparra e richiesta la quota di soggiorno nella misura eventualmente addebitata dall’albergatore.

  1. I Direttori di gita sono volontari che agiscono come accompagnatori non professionali. Essi guidano la comitiva nell’esecuzione, curano il rispetto degli orari, la situazione dei posti, dei pernottamenti e tutto quanto sia utile al buon andamento della gita. I Direttori di gita hanno la facoltà di sospendere o modificare la gita nel caso in cui le condizioni atmosferiche, di innevamento o la situazione contingente siano tali da non garantire le normali norme di sicurezza.
  2. I partecipanti, che devono essere a perfetta conoscenza delle caratteristiche della gita, hanno l’obbligo di attenersi alle disposizioni dei Direttori di gita e di portare l’attrezzatura richiesta dal programma. Il possesso dell’attrezzatura fa supporre che se ne conosca l’uso. I partecipanti devono essere disposti a collaborare per il trasporto di materiale comune Nessuno dei partecipanti, se non espressamente autorizzato, dovrà sopravanzare i Direttori di gita o rimanere arretrato. Le attività individuali, ove previste, devono essere comunicate ai Direttori di gita (meta, percorsi, tempi).
  3. L’iscrizione alla gita comporta la totale accettazione delle presenti norme.

 

L’ATTENERSI ALLE REGOLE FACILITA LA GITA, LA RENDE PIÙ PIACEVOLE PER TUTTI E SOPRATTUTTO PIÙ SICURA

 

 

 

Programma di escursionismo con le ciaspole

PROGRAMMA di escursionismo con le CIASPOLE 2019-2020

VolantinoCiaspole19-20

Il programma 2020 che presentiamo è suscettibile di cambiamenti e modifiche e le uscite proposte sono indicative e da confermare in base all’innevamento e alle condizioni meteo.

 sab 30 novembre 2019 – RIALE (Val Formazza) Rifugio Maria Luisa. Lunghezza A/R circa 12 km; Dislivello 430 m. Tempi di percorrenza andata: 2h Difficoltà EAI/T

 7-8 Dicembre 2019 – S. Ambrogio in Valgrisenghe con il gruppo degli scialpinisti, faremo ciaspolate in autonomia.

 sab 14 dicembre 2019 – VAL ROSEG (Engadina – CH) da Pontresina (1800 mt) – Roseg Gletscher (2000 mt) Dislivello: 200 mt. – Lunghezza A/R 14 Km. Difficoltà EAI/T

sab 11 gennaio 2020 – COGNE. (Valle d’Aosta) Valnontey – Valmaniaz. oppure Vallone di Valeille – cascate di Lillaz. Una o l’altra seguono sentieri nella wilderness del Parco con possibilità di incontrare animali. Difficoltà MR

dom 19 gennaio – RESEGONE 1875m

Dal parcheggio di Morterone (1070m) si segue il sentiero estivo fino a giungere alla sorgente Forbesette.. Risalendo ci si porta sotto la cima del Resegone. Si risale il ripido pendio e si giunge al Rifugio Azzoni e alla cima. Difficoltà BR – Dislivello 805m

 dom 2 febbraio – PIZZO ALBEN 1867m

A Premana ci si dirige alla zona industriale, arrivando al parcheggio (770m). Si attraversa il torrente Varrone girando immediatamente a destra verso la Val Marcia, giungendo a Lavinol, e quindi all’Alpe Porcile. Da qui continuare fino al ripiano prativo dell’Alpe Ariale dove si sale per bosco più aperto raggiungendo l’Alpe Chiarino. Un pendio più ripido conduce fino in vetta.

Difficoltà BR – Dislivello 1100 m.

sab 8 febbraio – S. BERNARDINO

sino all’Ospizio del Passo o a Motta d’Anzola. 11 o 7 km, poco dislivello, e bellissimi paesaggi di neve e di montagne. Difficoltà EAI/MR

15 – 16 febbraio – PIEVEPELAGO nell’APPENNINO MODENESE

Tra Lama di Mocogno e Piana Amorotti.

1 giorno Sant’Annapelago, nei piani delle Acque Chiare. Difficoltà EAI

  1. giorno Valle delle Tagliole, da Le Ghiare alle rive del Lago Santo, pranzando al Rifugio Vittoria. Difficoltà MR

dom 23 febbraio – RIFUGIO PESCIOLA 2005m

Da Arigna arrivare al termine della strada (poche possibilità di posteggio ai lati della carreggiata). Seguire la stradina ripida che attraversa alcuni alpeggi. Seguire le indicazioni per l´Alpe Druet (q. 1830 m),. Traversare il vallone con alcuni sali e scendi sino al Rifugio Pesciola (q. 2005 m)). Difficoltà OR – Dislivello 990m.

 27 feb – 1 marzo        CARNEVALE in DOLOMITI

Quattro giorni nelle splendide Dolomiti di Sesto o della Val di Fassa con il gruppo degli scialpinisti, faremo ciaspolate in autonomia.

Per la partecipazione alle gite è obbligatoria l’iscrizione al C.A.I. e l’uso di ARTVA, pala, sonda in qualsiasi area innevata diversa dalle aree sciabili attrezzate e dai percorsi preparati e controllati.

Noleggio set ARVA, sonda, pala: 10 € /day

CLASSIFICAZIONE DIFFICOLTÀ
EAI/T Escursionismo in ambiente innevato/Turistico

percorsi evidenti e riconoscibili, con facili vie di accesso, di fondo valle o in zone boschive non impervie o su crinali aperti e poco esposti, con dislivelli e difficoltà generalmente contenuti che garantiscano sicurezza di percorribilità.

MR Medi racchettatori
BR Bravi racchettatori
OR Ottimi racchettatori
MRA Medi racchettatori alpinisti
BRA Bravi racchettatori alpinisti
ORA Ottimi racchettatori alpinisti

La lettera A finale indica la presenza lungo il percorso di difficoltà di carattere alpinistico che talvolta richiedono materiale adeguato per essere affrontati

 

Il programma dettagliato di ogni iniziativa comprendente orari, quote e nominativi dei capogita, sarà visibile sul sito del GAM e comunicato tramite la newsletter settimanale.

Le uscite sono organizzate con pullman privato condiviso con il gruppo fondo – Circolo ARCI Cime Tempestose o con auto private dividendo il costo del viaggio tra i membri dell’equipaggio con esclusione del proprietario del mezzo.

 NORME PER LA PARTECIPAZIONE A GITE GAM

1 Le iniziative sono dedicate ai soci CAI-GAM regolarmente iscritti

2 Le iscrizioni alle gite si ricevono in sede negli orari di apertura. Per le gite giornaliere o di fine settimana, salvo che sia diversamente indicato sul Notiziario, nelle due settimane che precedono la gita stessa. Per trekking e settimane secondo quanto indicato sul Notiziario. Le iscrizioni sono valide con il pagamento delle quote stabilite. Le iscrizioni eccedenti la disponibilità dei posti vengono messe in lista d’attesa per eventuali sostituzioni.

3 Lo scopo delle gite sociali è quello di condurre tutti i partecipanti alla meta. L’andatura sarà quindi adatta a mantenere il gruppo sufficientemente compatto pur tenendo conto dei tempi tecnici necessari al normale svolgimento della gita. Ne consegue che i direttori di gita, a loro insindacabile giudizio, possono non accettare l’iscrizione di chi non è ritenuto idoneo.

4 Per quanto riguarda la rinuncia si precisa che, a meno che il rinunciatario proponga un sostituto:

– per le gite giornaliere la quota di partecipazione è interamente dovuta se la rinuncia viene fatta dopo il martedì precedente la gita

– per le gite di più giorni se la rinuncia viene fatta negli 8 giorni precedenti la partenza è trattenuta la caparra e richiesta la quota di soggiorno nella misura eventualmente addebitata dall’albergatore.

5 I Direttori di gita sono volontari che agiscono come accompagnatori non professionali. Essi guidano la comitiva nell’esecuzione, curano il rispetto degli orari, la situazione dei posti, dei pernottamenti e tutto quanto sia utile al buon andamento della gita. I Direttori di gita hanno la facoltà di sospendere o modificare la gita nel caso in cui le condizioni atmosferiche, di innevamento o la situazione contingente siano tali da non garantire le normali norme di sicurezza. Durante il percorso essi stabiliscono le soste opportune e assumono le decisioni adeguate in ordine a coloro che fossero in difficoltà a proseguire.

6 I partecipanti, che devono essere a perfetta conoscenza delle caratteristiche della gita apparse sul Notiziario, hanno l’obbligo di attenersi alle disposizioni dei Direttori di gita e di portare l’attrezzatura richiesta dal programma. Il possesso dell’attrezzatura fa supporre che se ne conosca l’uso. I partecipanti devono essere disposti a collaborare per il trasporto di materiale comune (corde, barella, o altro). Nessuno dei partecipanti, se non espressamente autorizzato, dovrà sopravanzare i Direttori di gita o rimanere arretrato. Le attività individuali, ove previste, devono essere comunicate ai Direttori di gita (meta, percorsi, tempi).

7 Nel caso di gite sci-alpinistiche e di gite con le ciaspole è obbligatorio il possesso dell’ARVA con frequenza di 457 kHz, il cui funzionamento sarà controllato all’inizio della gita. E’ inoltre richiesto che ciascun partecipante sia munito di pala e sonda. Entrambi questi strumenti possono essere noleggiati, in numero limitato, presso il GAM. In occasione di gite i Direttori di gita organizzeranno prove pratiche di ricerca con ARVA cui tutti, con spirito di solidarietà, dovranno partecipare per impratichirsi su come portare soccorso in tempo utile.

8 Gli orari di partenza previsti sono tassativi. Nel caso in cui fosse necessario modificare l’orario di ritorno i Direttori di gita lo comunicheranno per tempo a tutti i partecipanti.

9 L’iscrizione alla gita comporta la totale accettazione delle presenti norme.

L’ATTENERSI ALLE REGOLE FACILITA LA GITA, LA RENDE PIÙ PIACEVOLE PER TUTTI E SOPRATTUTTO PIÙ SICURA.

 

Programma Escursionismo 2019

PROGRAMMA ESCURSIONISMO 2019

PROGRAMMA ESCURSIONI

APRILE

13             OASI DI TORRILE – PARMA (* e §)

Passiamo la mattinata insieme agli amici di LIPU per l’osservazione di uccelli in ambiente. Pomeriggio a Parma per la visita guidata alla Cattedrale ed al Battistero. Gita giornaliera in pullman Partenza: ore 7,30 Liguria MM2 Romolo; 7:00 Pit-stop Loreto Attività: T   Coordinatrice: Cristina Mazzetti

 MAGGIO

12             VAL MASTALLONE – ALPE BARANCA*

Media escursione in val Mastallone, alpeggi e frazioni del paese che ha dato i natali al signor Lancia (auto). Dislivello tot. 950; 760 al rifugio. Durata tot. 5 ore Gita con pullman Partenza: ore 7,15 Lotto-Lido Attività: Attività: E Coordinatrice: Gemma Assante

 25             VAL DI MELLO – CASERA PIODA

Bella passeggiata tra le granitiche cime di val di Mello fino alla recente Casera gestita da Mountain Wilderness. Dislivello 700 m; Durata salita: 3h30. Gita giornaliera con pullman Partenza: ore 7,15 Loreto -Poltrone&Sofà Attività: E  Coordinatrice: Gemma Assante

 31/5- 4/6               VELA E TREK ALLE 5 TERRE.

W-E nel mare di La Spezia e sui sentieri del Parco Nazionale delle 5 Terre.   Coordinatrice:     Gemma Assante

 GIUGNO

8-9           GOLE DI BLETTENBACH

Lo spettacolare canyon del Bletterbach da Aldino ed il Corno Bianco dal passo Oclini con le guide del Geoparco. Quota 120€, Caparra 50 € entro 30/4, saldo entro 31/5. viaggio A/R in pullman, ½ pens in Hotel a Varena. Esclusi guida ed ingressi. Partenza: ore 7,00 Loreto – Poltrone&Sofà. Attività: E     Coordinatrice:  Gemma Assante

15             Sul MINCIO da RIVOLTA MANTOVANA

Nel cuore del Parco del Mincio, il museo dei mestieri del fiume ed una escursione in battello lungo il fiume, da Rivolta Mantovana. Gita giornaliera con pullman. Partenza: ore 7:30 Loreto – Poltrone&Sofà. Attività: E   Coordinatrice: Gemma Assante

20-24      ISOLE MINORI TOSCANE – GIGLIO, GIANNUTRI, GORGONA

Giro e visita di luoghi particolari nelle perle toscane. Gita con mezzi propri. Quota 505€ (Caparra e iscrizioni entro il 10/1). Attività: E/T  Coordinatrice: Cristina Mazzetti

29             COGNE – Rifugio SELLA*

Nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, da Cogne-Valnontey fino al rif. Sella. incontri ravvicinati con stambecchi e marmotte. Dislivello 900 m; Durata tot. 6h00. Gita giornaliera con pullman Partenza: ore 7,15 Lotto-Lido. Attività: E  Coordinatrice:   Cristina Mazzetti

 LUGLIO

29/6 – 7/7               SETTIMANA NONNI E NIPOTI al PASSO DELLA PRESOLANA Vacanza adatta ai bambini dai 5 sino ai 12 anni, organizzata con naturalisti/educatori, con diverse attività didattiche e formative nella natura. Passeggiate, visite, fattorie didattiche e sport all’aperto. QUOTE: 1° adulto 553€, 2° adulto e tutti i nonni senza bimbi 498€. Bimbi 593€ con Kit Giovane esploratore. caparra di 120,00 € entro il 30 marzo per ogni partecipante Attività: E/T  Coordinatrice:   Gemma Assante

13-20      SETTIMANA VERDE a MOENA

nelle DOLOMITI, al sole, in una natura incontaminata, moderne infrastrutture turistiche ci aspettano per una vacanza di escursioni e relax. Quota 580€. Caparra 150€ entro il 4/4. Attività: E    Coordinatrice: Cristina Mazzetti

SETTEMBRE

15-18      SEMINARIO di FELDENKREIS in VAL CHIUSELLA

L’idea è di sperimentare il movimento del corpo nella natura sotto la guida di una esperta di questa disciplina. Alterniamo lezioni a passeggiate e a buon cibo salubre. Quota 332€ (caparra 150€ entro il 30/6) Attività: E   Coordinatrice: Silvia Levis

21-28      TREK nel GARGANO

Vacanza mare-monti, accompagnati dagli amici di Misafumera. Quota 760€ + viaggio A/R in treno, caparra di 250€ entro il 15 marzo 2019. Attività: E     Coordinatrice: Gemma Assante

OTTOBRE

5               Al LAGO DI PIANO

per il bramito dei cervi (* e §) Tra Menaggio e Porlezza Dislivello totale ridotto – Durata gita 2 ore + appostamento. Gita giornaliera con pullman Partenza: ore 10,00 Lotto-Lido. Attività: T/ E  Coordinatrice: Gemma Assante

 

12             CASTAGNATA IN VAL CURONE (AL)*

Facile traversata da Fabbrica Curone e Selvapiana in ridenti boschi, per raccogliere castagne. Dislivello totale ridotto – Durata 2h30 + raccolta castagne. Gita giornaliera con pullman. Partenza: ore 7,30 Liguria MM2 Romolo; 7,00 Pit-stop Loreto. Attività: E      Coordinatrice:    Gemma Assante

19             LEVANTE LIGURE TRAVERSATA USCIO-CAMOGLI*

Una classica traversata del levante ligure. Durata 5h00 Gita giornaliera con pullman. Partenza: ore 7,30 Liguria MM2 Romolo; 7,00 Pit-stop Loreto. Attività: E    Coordinatrice: Gemma Assante

NOVEMBRE

31/10-4/11            L’ANELLO DEL RINASCIMENTO  

Altro modo di conoscere la storia: un percorso circolare di trek in Toscana e intorno a Firenze. Attività: E/T    Coordinatrice: Cristina Mazzetti

 10             FOLIAGE AU COL DU JOUX in Valle d’Aosta*  

Alla ricerca dei colori autunnali di larici e faggi. Dislivello totale 500 m – Durata 5 ore. Gita giornaliera con pullman   Partenza: ore 7:15 Lotto-Lido. Attività: E    Coordinatrice: Gemma Assante

 LEGENDA

T   =           Percorso facile di tipo turistico; E   = Percorso normale di tipo escursionistico

Per ulteriori informazioni su gite: Gemma Assante gemma.assante2017@gmail.com tel. 347 9508 354; Cristina Mazzetti cristina.mazzetti@alice.it Tel. 339 8320 257

Il viaggio si effettua in treno, in pullman, con auto private o in aereo: consultate i programmi sul sito

* Gita organizzata in collaborazione con il gruppo escursionistico Cime Tempestose di ARCI- Il quartiere.

  • Gita in collaborazione con LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli e con il gruppo di Fotografia naturalistica)

Il programma dettagliato di ogni iniziativa comprendente orari, quote e nominativi dei capigita, è disponibile in sede con grande anticipo ed è visibile al sito del GAM alla sezione Notiziari e Attività www.gam.milano.it/ oppure a richiesta presso le coordinatrici

Per le iscrizioni e la partecipazione prendere sempre contatti con i capigita indicati per ogni evento.

 QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Gite giornaliere con mezzi propri: spese viaggio condivise, guidatore escluso + quota GAM 5€.

Gite giornaliere con mezzi pubblici: ciascun partecipante deve farsi autonomamente il biglietto del treno/bus + quota GAM 5€.

Gite giornaliere con pullman: 25 €, quota ridotta a 20 € con almeno 28 adesioni. Con meno di 20 iscrizioni si deciderà caso per caso, se effettuare la gita con auto e spese condivise o con pulmino e quota rivista per recupero costi fissi. Prenotazione con pagamento anticipato 20 €. Eventuale saldo in loco.

Per le gite di più giorni consultare il programma sul sito

 ISCRIZIONI

In sede GAM negli orari di apertura oppure con il versamento di 20 € sul conto GAM IBAN IT62D0103001654000061104572

PER PARTECIPARE ALLE GITE BISOGNA ESSERE ISCRITTI AL GAM. E’ OBBLIGATORIO PRENDERE VISIONE DEI PROGRAMMI E DELLE NORME DI PARTECIPAZIONE

NORME PER LA PARTECIPAZIONE A GITE GAM

1 Le iscrizioni alle gite si ricevono in sede negli orari di apertura. Per le gite giornaliere o di fine settimana, salvo che sia diversamente indicato sul Notiziario, nelle due settimane che precedono la gita stessa. Per trekking e settimane secondo quanto indicato sul Notiziario. Le iscrizioni sono valide con il pagamento delle quote stabilite. Le iscrizioni eccedenti la disponibilità dei posti vengono messe in lista d’attesa per eventuali sostituzioni.

2 Lo scopo delle gite sociali è quello di condurre tutti i partecipanti alla meta. L’andatura sarà quindi adatta a mantenere il gruppo sufficientemente compatto pur tenendo conto dei tempi tecnici necessari al normale svolgimento della gita. Ne consegue che i direttori di gita, a loro insindacabile giudizio, possono non accettare l’iscrizione di chi non è ritenuto idoneo.

3 Per quanto riguarda la rinuncia si precisa che, a meno che il rinunciatario proponga un sostituto:

– per le gite giornaliere la quota di partecipazione è interamente dovuta se la rinuncia viene fatta dopo il MARTEDì precedente la gita

– per le gite di più giorni se la rinuncia viene fatta negli 8 giorni precedenti la partenza è trattenuta la caparra e richiesta la quota di soggiorno nella misura eventualmente addebitata dall’albergatore.

4 I Direttori di gita sono volontari che agiscono come accompagnatori non professionali. Essi guidano la comitiva nell’esecuzione, curano il rispetto degli orari, la situazione dei posti, dei pernottamenti e tutto quanto sia utile al buon andamento della gita. I Direttori di gita hanno la facoltà di sospendere o modificare la gita nel caso in cui le condizioni atmosferiche, di innevamento o la situazione contingente siano tali da non garantire le normali norme di sicurezza. Durante il percorso essi stabiliscono le soste opportune e assumono le decisioni adeguate in ordine a coloro che fossero in difficoltà a proseguire.

5 I partecipanti, che devono essere a perfetta conoscenza delle caratteristiche della gita apparse sul Notiziario, hanno l’obbligo di attenersi alle disposizioni dei Direttori di gita e di portare l’attrezzatura richiesta dal programma. Il possesso dell’attrezzatura fa supporre che se ne conosca l’uso. I partecipanti devono essere disposti a collaborare per il trasporto di materiale comune (corde, barella, o altro). Nessuno dei partecipanti, se non espressamente autorizzato, dovrà sopravanzare i Direttori di gita o rimanere arretrato.

6 Nel caso di gite sci-alpinistiche è obbligatorio il possesso dell’ARVA con frequenza di 457 kHz, il cui funzionamento sarà controllato all’inizio della gita. E’ inoltre richiesto che ciascun partecipante sia munito di una pala. Entrambi questi strumenti possono essere noleggiati, in numero limitato, presso il GAM. In occasione di gite i Direttori di gita organizzeranno prove pratiche di ricerca con ARVA cui tutti, con spirito di solidarietà, dovranno partecipare per impratichirsi su come portare soccorso in tempo utile.

7 Gli orari di partenza previsti sono tassativi. Nel caso in cui fosse necessario modificare l’orario di ritorno i Direttori di gita lo comunicheranno per tempo a tutti i partecipanti.

8 L’iscrizione alla gita comporta la totale accettazione delle presenti norme.

L’ATTENERSI ALLE REGOLE FACILITA LA GITA, LA RENDE PIÙ PIACEVOLE PER TUTTI E SOPRATTUTTO PIÙ SICURA

 

Programma escursionismo con le ciaspole

PROGRAMMA di escursionismo con le CIASPOLE G.A.M. 2018-2019

PROGRAMMA escursionismo con le CIASPOLE 2018-2019

 Le uscite con le ciaspole NON sono accompagnate da Guide in ambiente innevato, ma autorganizzate con l’attenzione ai pericoli e alle caratteristiche di un ambiente che sa anche essere molto severo.

Il programma 2019 che presentiamo è suscettibile di cambiamenti e modifiche e le uscite proposte sono indicative e da confermare in base all’innevamento e alle condizioni meteo.

Inizieremo con qualche uscita prima di Natale, neve permettendo.

Sabato 1 dicembre 2018 – RIALE (Val Formazza) Rifugio Maria Luisa. Lunghezza A/R circa 12 km; Dislivello 430 m. Tempi di percorrenza andata:  2h

7-9 Dicembre 2017 – S. Ambrogio in VAL D’AVERS o VAL STURA o VAL MAIRA a seconda dell’innevamento con il gruppo degli sci alpinisti, faremo ciaspolate in autonomia.

Sabato 15 dicembre 2018 – VAL ROSEG (Engadina – CH) da Pontresina (1800 mt) – Roseg Gletscher (2000 mt) Dislivello: 200 mt. – Lunghezza A/R 14 Km.

Sabato 12 gennaio 2019 – FLASSIN. Nei boschi dell’alta valle del Gran San Bernardo, soprastanti il comune di Saint Oyen, dagli alpeggi di Flassin de sot mt 1535 – Flassin di meiten mt 1640 e Flassin Damon mt 1696 fino ad arrivare a quota 1800 mt seguendo le tracce che portano al colle Flassin. Panorama sul Mont Velan e sulle belle montagne che segnano il confine con la Svizzera.

quota min.: 1367; quota max.: 1800; Dislivello 430 m; Lunghezza A/R 11.2 km. Tempo: 3h 30’.

Sabato 19 gennaio 2019CERESOLE REALE (1612 m). Percorso tra i due versanti dell’alta valle Orco sino a Chiapili e Lago Serrù

26-27 gennaio – WE ad ASIAGO-FOZA. Due giorni di belle ciaspolate in un comprensorio aperto e la possibilità di fare la ”mitica” Ortigara, dal rifugio Campomulo.

Sabato 9 febbraio COGNE (Valle d’Aosta) Valnontey -Valmaniaz. Semplice escursione che parte dal parcheggio e si addentra all’interno del vallone, seguendo il sentiero sulla destra orografica del torrente, nella wilderness del Parco con possibilità di incontrare animali

16 febbraio 2019 CHIAREGGIO (Val Malenco) 1593m) all’Alpe dell’Oro (2010 m)

23-24 febbraio 2019 WE in APPENNINO MODENESE, Lama di Mocogno e Piana Amorotti.

Sabato 2 marzo ENGADINA Ciaspolata sulla mitica SKI MARATHON dal Maloja a Zernez (CH)

16 marzo ST BARTHELEMY (1960 m) verso Porliod (1880) e sino al Rifugio Magià (2005m) in Loc. La Servaz. Dislivello: 160m; Durata: 2h30’; Lunghezza A/R: 14km

Per la partecipazione alle gite è obbligatoria l’iscrizione al C.A.I. e l’uso di ARTVA, pala, sonda in qualsiasi area innevata diversa dalle aree sciabili attrezzate.

Noleggio ARVA: 5 € /day

Il programma dettagliato di ogni iniziativa comprendente orari, quote e nominativi dei capogita, è disponibile in sede con grande anticipo ed è visibile al sito del GAM alla sezione Notiziari e Attività www.gam.milano.it/

In considerazione dei rischi e dei pericoli relativi alla frequentazione della montagna, il G.A.M. fa obbligo ai partecipanti di prendere visione del programma, valutando la propria partecipazione sulla base delle caratteristiche e delle difficoltà del percorso in rapporto alle proprie capacità. Inoltre si prega di controllare che il materiale proprio occorrente sia funzionante e ben collaudato. I coordinatori si riservano di valutare l’idoneità dei partecipanti, nonché di modificare l’itinerario in base alle condizioni ambientali e meteorologiche.

Il G.A.M. declina ogni responsabilità per eventuali danni che possono, direttamente o indirettamente, derivare a persone, animali e cose, in conseguenza alla mancata osservanza di tutte le avvertenze e raccomandazioni trasmesse dai nostri incaricati.

 Le uscite sono organizzate con pullman privato condiviso con il gruppo fondo – Circolo ARCI Cime Tempestose.

PARTENZA in pullman alle h 6:45 da Piazzale Loreto (di fronte ad Aumai) e alle h 7 in Via Renato Serra 65 (di fronte Saturn).

Iscrizioni e pagamenti: entro il giovedì antecedente la gita mediante bonifico al GAM su IBAN: IT62D0103001654000061104572 con causale: ciaspole + gita XY + nome e cognome; oppure il giorno della gita direttamente in bus con quota maggiorata di 5 €.

Quote: per gite giornaliere in pullman: a seconda del numero dei partecipanti 20-30 €. Gli iscritti GAM/CAI godono di una riduzione di circa 5 €. La quota è dovuta anche per mancata partecipazione alla gita (vedi paragrafo 4 delle Norme di partecipazione). Per gite in auto: condivisione delle spese escludendo il guidatore + quota GAM (7€).

Quote ed iscrizioni per WEEK-END: 135 € (½ pensione in Hotel, viaggio A/R con pullman). In offerta, pagando in anticipo con caparra € 50 entro il 12/12/2018 e saldo entro il 10 gennaio, 115 € per ogni WE e 215€ per entrambi.

 Per iscrizioni e partecipazione prendere sempre contatti con i capigita. Per ulteriori informazioni:

gemma.assante2017@gmail.com tel. 347 9508 354

NORME PER LA PARTECIPAZIONE A GITE GAM

1 Le iniziative sono dedicate ai soci CAI-GAM regolarmente iscritti

2 Le iscrizioni alle gite si ricevono in sede negli orari di apertura. Per le gite giornaliere o di fine settimana, salvo che sia diversamente indicato sul Notiziario, nelle due settimane che precedono la gita stessa. Per trekking e settimane secondo quanto indicato sul Notiziario. Le iscrizioni sono valide con il pagamento delle quote stabilite. Le iscrizioni eccedenti la disponibilità dei posti vengono messe in lista d’attesa per eventuali sostituzioni.

3 Lo scopo delle gite sociali è quello di condurre tutti i partecipanti alla meta. L’andatura sarà quindi adatta a mantenere il gruppo sufficientemente compatto pur tenendo conto dei tempi tecnici necessari al normale svolgimento della gita. Ne consegue che i direttori di gita, a loro insindacabile giudizio, possono non accettare l’iscrizione di chi non è ritenuto idoneo.

4 Per quanto riguarda la rinuncia si precisa che, a meno che il rinunciatario proponga un sostituto:

– per le gite giornaliere la quota di partecipazione è interamente dovuta se la rinuncia viene fatta dopo il mercoledì precedente la gita

– per le gite di più giorni se la rinuncia viene fatta negli 8 giorni precedenti la partenza è trattenuta la caparra e richiesta la quota di soggiorno nella misura eventualmente addebitata dall’albergatore.

5 I Direttori di gita sono volontari che agiscono come accompagnatori non professionali. Essi guidano la comitiva nell’esecuzione, curano il rispetto degli orari, la situazione dei posti, dei pernottamenti e tutto quanto sia utile al buon andamento della gita. I Direttori di gita hanno la facoltà di sospendere o modificare la gita nel caso in cui le condizioni atmosferiche, di innevamento o la situazione contingente siano tali da non garantire le normali norme di sicurezza. Durante il percorso essi stabiliscono le soste opportune e assumono le decisioni adeguate in ordine a coloro che fossero in difficoltà a proseguire.

6 I partecipanti, che devono essere a perfetta conoscenza delle caratteristiche della gita apparse sul Notiziario, hanno l’obbligo di attenersi alle disposizioni dei Direttori di gita e di portare l’attrezzatura richiesta dal programma. Il possesso dell’attrezzatura fa supporre che se ne conosca l’uso. I partecipanti devono essere disposti a collaborare per il trasporto di materiale comune (corde, barella, o altro). Nessuno dei partecipanti, se non espressamente autorizzato, dovrà sopravanzare i Direttori di gita o rimanere arretrato. Le attività individuali, ove previste, devono essere comunicate ai Direttori di gita (meta, percorsi, tempi).

7 Nel caso di gite sci-alpinistiche e di gite con le ciaspole è obbligatorio il possesso dell’ARVA con frequenza di 457 kHz, il cui funzionamento sarà controllato all’inizio della gita. E’ inoltre richiesto che ciascun partecipante sia munito di pala e sonda. Entrambi questi strumenti possono essere noleggiati, in numero limitato, presso il GAM. In occasione di gite i Direttori di gita organizzeranno prove pratiche di ricerca con ARVA cui tutti, con spirito di solidarietà, dovranno partecipare per impratichirsi su come portare soccorso in tempo utile.

8 Gli orari di partenza previsti sono tassativi. Nel caso in cui fosse necessario modificare l’orario di ritorno i Direttori di gita lo comunicheranno per tempo a tutti i partecipanti.

9 L’iscrizione alla gita comporta la totale accettazione delle presenti norme.

L’ATTENERSI ALLE REGOLE FACILITA LA GITA, LA RENDE PIÙ PIACEVOLE PER TUTTI E SOPRATTUTTO PIÙ SICURA.

 

Programma Escursionismo 2018

PROGRAMMA 2018    ESCURSIONISMO  PROGRAMMA_ESCURSIONI_GAM2018
MARZO
24

T/E

 

DA DEIVA A LEVANTO* sentiero Verde-Azzurro, classico percorso nel Levante Ligure, molto panoramico, sempre affacciato sul mare, senza notevoli dislivelli, ma impegnativo per estensione (circa 16 km), con possibilità di abbreviare il percorso, utilizzando il treno per alcuni tratti (Es. Bonassola-Levanto o Framura-Bonassola). Disl. 600m; Durata: 5 h
APRILE
7-14

E

TREK ALLE EOLIE parte emersa di un vasto complesso vulcanico, prevalentemente sottomarino, che si estende per circa 200 chilometri

 

21

E

VERRES – PONT ST. MARTIN

ai piedi di pareti di roccia terrazzate e coltivate a vigneti, attraversando Arnad (lardo DOP e splendida chiesa medievale), la Dora sull’antico ponte di Echallod ed il borgo di Hône, sino a Bard. Poco dislivello. 15 Km

MAGGIO
5

E

MARGNO PIAN DELLE BETULLE – RIFUGIO OMBREGA*

Bella passeggiata in Valsassina dall’Alpe Paglio. Disl.:+360/ -150 m

 

12  

E

RACCONIGI, VILLE REALI, OASI E CICOGNE accompagnati dagli amici della LIPU con una visita didattica molto interessante impareremo ad osservare, riconoscere e fotografare gli uccelli dell’oasi, che in ogni periodo dell’anno regalano particolari emozioni.

Visita poi al Parco, al paese e al castello.

 

20

E

LA VIA DEL MERCATO IN CENTOVALLI* Passeggiata di circa 5 ore impegnativa, ma ben segnalata nella natura selvaggia e romantica delle Centovalli, nel cuore del Progetto Parco Nazionale del Locarnese.

 

31/5 – 3/6 VELA E TREK ALLE 5 TERRE   W-E nel mare di La Spezia e sui sentieri del Parco nazionale delle 5 Terre.

 

  GIUGNO
3

E

CERVATTO – PIZZO TRACCIORA* in Valsesia, sulla cima più conosciuta e frequentata per le sue forme dolci e arrotondate, la facile accessibilità e la posizione che offre belle visioni panoramiche a 360° sulla valle
   
7-11

E

APUANE 5 giorni tra vette maestose da cui si gode una splendida vista sul mare. Da qui osservati, i profili delle Apuane appaiono come misteriosi scogli che si innalzano dalla costa versiliese: nel loro cuore grotte, laghi verdissimi e una varietà di fiori piante grazie alla posizione geografica.
24

E

VAL VIGEZZO – ALPE SCAREDI* Ambiente ospitale e ottimo per pic-nic. In vetta il panorama è notevole: ad est la Valle Cannobina e il Monte Gridone, verso nord la Valle Loana le sue montagne della Val Vigezzo

 

LUGLIO
1-15

E

1 o 2 SETTIMANE NONNI E NIPOTI in FRIULI VENEZIA GIULIA ad ARTA TERME (UD) a pochi chilometri da Tolmezzo, nel cuore della Carnia, in una conca ricca di pinete. Vacanza adatta ai bambini dai 5 sino ai 12 anni, organizzata con naturalisti/educatori, con diverse attività didattiche e formative nella natura. Passeggiate, visite, fattorie didattiche e sport all’aperto. Casa per ferie con giardino recintato, calcio balilla e ping pong. Previo accordo abbiamo sconti per bici a noleggio. A 5 km palestra di arrampicata indoor. In paese, le terme con piscine e centro benessere, siamo centrali per passeggiate di fondovalle ed escursioni in montagna

Siamo ad un passo dallo Zoncolan, famoso per le salite del giro d’Italia. Siamo ad un km da Iulium Carnicum con il foro romano e l’interessante museo.

15-22

E

SETTIMANA VERDE IN VAL BADIA a LA VILLA e dunque nel cuore delle DOLOMITI, una parola, una garanzia. Valle molto soleggiata, natura incontaminata, moderne infrastrutture turistiche ci aspettano per una vacanza di escursioni e relax.

 

AGOSTO – SETTEMBRE
29/8 – 9/9

T/E/EE

CRETA di sole e CRETA di luna: TREK nella culla della nostra civiltà. Cammineremo per lo più nella parte SO dell’isola, , lungo la costa, sulle montagne, nelle gole, lungo un itinerario che dalla folla di Chania ci porterà all’isolamento di Lykos. E termineremo con la visita al superbo Museo Archeologico di Heraklion

 

SETTEMBRE
30

E

VAL DIVEDRO – TRAVERSATA ISELLE-S.DOMENICO* percorso escursionistico ad anello in prossimità del Sempione che raggiunge la splendida conca dell’Alpe Veglia     
OTTOBRE
14

E

VALSASSINA PAGNONA – RIF. GRIERA*    sulle montagne del lago di Como camminata sotto il Monte Legnone salendo per verdi boschi si esce in uno splendido panorama dove mucche e capre al pascolo ci accolgono

 

 

  NOVEMBRE
3/10 – 3/11

E

LA COSTA DEGLI ETRUSCHI  ampio tratto della costa toscana che si estende da Livorno a Piombino, con molte testimonianze di questo popolo che qui abitò dal IX sec. A.C.

 

   
  Viaggio di inverno  GENNAIO
Date da definirsi VIETNAM     E’ in preparazione questo viaggio esotico e affascinante, in un paese che ha straordinarie bellezze naturali e un patrimonio storico e culturale unico. Cercheremo di capirlo con lezioni di storia in sede, prima di partire.

LEGENDA

T   =   Percorso facile di tipo turistico

E   =   Percorso normale di tipo escursionistico

EE =   Percorso impegnativo per escursionista allenato

Il viaggio si effettua in treno, in pullman, con auto private o in aereo: consultate i programmi sul sito

 

* Gita organizzata in collaborazione con il gruppo escursionistico Cime Tempestose di ARCI- Il quartiere.

 

Il programma dettagliato di ogni iniziativa comprendente orari, quote e nominativi dei capogita, è disponibile in sede con grande anticipo ed è visibile al sito del GAM alla sezione Notiziari e Attività www.gam.milano.it/

 

Per le iscrizioni e la partecipazione prendere sempre contatti con i capigita.

 

Per ulteriori informazioni su gite ♠: Gemma Assante mail: gemma.assante2017@gmail.com cell. 347 9508354

 

Su gite ♣ Cristina Mazzetti mail: cristina.mazzetti@alice.it

cell. 3398320257

 

Quote di partecipazione

Gite giornaliere con mezzi propri: spese viaggio condivise, guidatore escluso + quota GAM.

Gite giornaliere con mezzi pubblici: ciascun partecipante deve farsi autonomamente il biglietto del treno/bus + quota GAM.

Gite giornaliere con pullman: 25 €, quota ridotta a 20 € con almeno 28 adesioni. Con meno di 20 iscrizioni si deciderà caso per caso: se effettuare la gita con auto e spese condivise o con pulmino e quota rivista per recupero costi fissi. Prenotazione con pagamento anticipato 20 €. Eventuale saldo in loco.

Per le gite di più giorni consultare il programma

ISCRIZIONI in sede GAM negli orari di apertura oppure con il versamento di 20 € sul conto GAM IBAN IT62D0103001654000061104572

Programma Ciaspole 2017-2018

PROGRAMMA CIASPOLE G.A.M. 2018

 ProgrammaCiaspole2017- 2018

Le uscite con le ciaspole NON sono accompagnate da guide in ambiente innevato, ma autorganizzate con l’attenzione ai pericoli e alle caratteristiche di un ambiente che sa anche essere molto severo.

Il programma 2018 che presentiamo è suscettibile di cambiamenti e modifiche e le uscite proposte sono indicative e da confermare in base all’innevamento e alle condizioni meteo.

Inizieremo con qualche uscita prima di Natale, neve permettendo.

 2 dicembre 2017 – S. BERNARDINO (Grigioni CH) – Ospizio e Passo San Bernardino, giro ad anello

Difficoltà: WT2; Dislivello: 500 m; Tempo: 4:00; Percorso: San Bernardino – Passo e Ospizio lungo strada – ritorno a Gareida dal Sass de la Golp.

7-10 Dicembre 2017 – S.Ambrogio in VAL D’HERENS con il gruppo degli sci alpinisti, faremo ciaspolate in autonomia.                                                                          7/12 – Si parte dal Passo Sempione (2005 m.) ed è possibile effettuare un itinerario con le ciaspole nella piana del Passo visitando il vecchio Ospizio con la caratteristica torre.                                    8-9-10/12 – Escursioni con le ciaspole nel comprensorio sciistico di Les Hauderes che in inverno prepara sentieri battuti, dalla stazione dell’impianto di risalita a uno dei numerosi ristoranti alpini con terrazza esposta al sole.

16 dicembre 2017 – VAL ROSEG (Engadina – CH) da Pontresina (1800 mt) – Roseg Gletscher (2000 mt) Dislivello: 200 mt. – Lunghezza 7 Km.

13 gennaio 2018 – BRUSSON (1300 m). Bella ciaspolata dalle piste di Brusson al Rifugio ARP (2400 m), salendo ad Estoul (1800 m) con gli impianti. Passato il primo tratto da condividere con gli sciatori, si passa in una bellissima valle silenziosa ed incontaminata. Dislivello discreto, non troppo impegnativa, il rifugio molto bello offre una fantastica accoglienza ed una bellissima visuale.

 20 gennaio 2018 – COGNE (Valle d’Aosta) Valnontey -Valmaniaz Semplice escursione che parte dal parcheggio e si addentra all’interno del vallone, seguendo il sentiero sulla destra orografica del torrente, nella wilderness del Parco con possibilità di incontrare animali

Settimana in ASPROMONTE a fine gennaio o in data da definire in base all’innevamento. Per tutto l’inverno e fino a primavera inoltrata, a seconda delle annate l’Aspromonte è ricoperto di neve, soffice e candida. Noi lo percorreremo alla ricerca delle orme del lupo, soggiornando nel rifugio Biancospino.

 CARNEVALE A DOBBIACO 11-18 febbraio 2018 Mete segnalate in Alta Pusteria in un paesaggio tra i più affascinanti: 1 ) Gandelle – Rifugio Bonner; 2) Sorgenti della Drava; 3) Carbonin – Prato Piazza

 24-25 febbraio 2018 WE nel Cuneese a contatto con una natura incontaminata

 17 marzo 2018 SAINT BARTHELEMEY (Valle d’Aosta): Alpe Tsa de Fontaney – Valle di Saint Barthelemy

Per la partecipazione alle gite è obbligatoria l’iscrizione al C.A.I. e l’uso di ARTVA, pala, sonda in qualsiasi area innevata diversa dalle aree sciabili attrezzate.

Noleggio ARVA: 5 € /day

Il programma dettagliato di ogni iniziativa comprendente orari, quote e nominativi dei capogita, è disponibile in sede con grande anticipo ed è visibile al sito del GAM alla sezione Notiziari e Attività www.gam.milano.it/

In considerazione dei rischi e dei pericoli relativi alla frequentazione della montagna, il G.A.M. fa obbligo ai partecipanti di prendere visione del programma, valutando la propria partecipazione sulla base delle caratteristiche e delle difficoltà del percorso in rapporto alle proprie capacità. Inoltre si prega di controllare che il materiale proprio occorrente sia funzionante e ben collaudato. I coordinatori si riservano di valutare l’idoneità dei partecipanti, nonché di modificare l’itinerario in base alle condizioni ambientali e meteorologiche.

Il G.A.M. declina ogni responsabilità per eventuali danni che possono, direttamente o indirettamente, derivare a persone, animali e cose, in conseguenza alla mancata osservanza di tutte le avvertenze e raccomandazioni trasmesse dai nostri incaricati.

 Le uscite sono organizzate con auto private in condivisione di spesa o con pullman privato condiviso con il gruppo fondo – Circolo ARCI Cime Tempestose.

Per le iscrizioni e la partecipazione prendere sempre contatti con i capogita.

Iscrizioni e pagamenti: entro il giovedì antecedente la gita mediante bonifico al GAM su IBAN:  IT62D0103001654000061104572 con causale: ciaspole gita XY + nome e cognome; oppure il giorno della gita direttamente  in bus  con quota maggiorata di 5 €.

Quote: per gite giornaliere in pullman: a seconda del numero dei partecipanti 20-30 €. Gli iscritti GAM/CAI godono di una riduzione di circa 5 €. La quota è dovuta anche per mancata partecipazione alla gita (vedi paragrafo 4 delle Norme di partecipazione). Per gite in auto: condivisione delle spese escludendo il guidatore. Quote ed iscrizioni per WE e gite di più giorni: vedere info sul programma di gita, sul sito o sul Notiziario. Per ulteriori informazioni: Gemma Assante mail:gemma.assante1@fastwebnet.it   cell.347 9508 354

NORME PER LA PARTECIPAZIONE A GITE GAM

1 Le iniziative sono dedicate ai soci CAI-GAM regolarmente iscritti

2 Le iscrizioni alle gite si ricevono in sede negli orari di apertura. Per le gite giornaliere o di fine settimana, salvo che sia diversamente indicato sul Notiziario, nelle due settimane che precedono la gita stessa. Per trekking e settimane secondo quanto indicato sul Notiziario. Le iscrizioni sono valide con il pagamento delle quote stabilite. Le iscrizioni eccedenti la disponibilità dei posti vengono messe in lista d’attesa per eventuali sostituzioni.

3 Lo scopo delle gite sociali è quello di condurre tutti i partecipanti alla meta. L’andatura sarà quindi adatta a mantenere il gruppo sufficientemente compatto pur tenendo conto dei tempi tecnici necessari al normale svolgimento della gita. Ne consegue che i direttori di gita, a loro insindacabile giudizio, possono non accettare l’iscrizione di chi non è ritenuto idoneo.

4 Per quanto riguarda la rinuncia si precisa che, a meno che il rinunciatario proponga un sostituto:

– per le gite giornaliere la quota di partecipazione è interamente dovuta se la rinuncia viene fatta dopo il giovedì precedente la gita

– per le gite di più giorni se la rinuncia viene fatta negli 8 giorni precedenti la partenza è trattenuta la caparra e richiesta la quota di soggiorno nella misura eventualmente addebitata dall’albergatore.

5 I Direttori di gita sono volontari che agiscono come accompagnatori non professionali. Essi guidano la comitiva nell’esecuzione, curano il rispetto degli orari, la situazione dei posti, dei pernottamenti e tutto quanto sia utile al buon andamento della gita. I Direttori di gita hanno la facoltà di sospendere o modificare la gita nel caso in cui le condizioni atmosferiche, di innevamento o la situazione contingente siano tali da non garantire le normali norme di sicurezza. Durante il percorso essi stabiliscono le soste opportune e assumono le decisioni adeguate in ordine a coloro che fossero in difficoltà a proseguire.

6 I partecipanti, che devono essere a perfetta conoscenza delle caratteristiche della gita apparse sul Notiziario, hanno l’obbligo di attenersi alle disposizioni dei Direttori di gita e di portare l’attrezzatura richiesta dal programma. Il possesso dell’attrezzatura fa supporre che se ne conosca l’uso. I partecipanti devono essere disposti a collaborare per il trasporto di materiale comune (corde, barella, o altro). Nessuno dei partecipanti, se non espressamente autorizzato, dovrà sopravanzare i Direttori di gita o rimanere arretrato. Le attività individuali, ove previste, devono essere comunicate ai Direttori di gita (meta, percorsi, tempi).

7 Nel caso di gite sci-alpinistiche e di gite con le ciaspole è obbligatorio il possesso dell’ARVA con frequenza di 457 kHz, il cui funzionamento sarà controllato all’inizio della gita. E’ inoltre richiesto che ciascun partecipante sia munito di pala e sonda. Entrambi questi strumenti possono essere noleggiati, in numero limitato, presso il GAM. In occasione di gite i Direttori di gita organizzeranno prove pratiche di ricerca con ARVA cui tutti, con spirito di solidarietà, dovranno partecipare per impratichirsi su come portare soccorso in tempo utile.

8 Gli orari di partenza previsti sono tassativi. Nel caso in cui fosse necessario modificare l’orario di ritorno i Direttori di gita lo comunicheranno per tempo a tutti i partecipanti.

9 L’iscrizione alla gita comporta la totale accettazione delle presenti norme.

L’ATTENERSI ALLE REGOLE FACILITA LA GITA, LA RENDE PIÙ PIACEVOLE PER TUTTI E SOPRATTUTTO PIÙ SICURA.

 

Calendario Escursionismo 2017

PROGRAMMA  ESCURSIONISMO 

calendario_Escursionismo_ESTATE_2017

PRIMAVERA – ESTATE 2017

 GAM –  Via C.G. Merlo, 3  (largo Augusto)

20122 Milano – tel. 02 799178

 Orari di apertura sede

martedì 18:30-20:00 e giovedì: 21.00 – 23.00

sito web: www.gam.milano.it

e-mail: gam.milano0gmail.com

PROGRAMMA 2017

 

MARZO

19

T/E

 

BERGAMO ALTA ED I SUOI COLLI*    Cultura e natura: Bergamo Alta tra monumenti e luoghi d’arte con facile passeggiata per vie e boschi dal colle di S.Vigilio e per la città.  Dislivello ridotto – Durata tot. 2,5 + 3,5 ore.  Gita con visita guidata
   
 

APRILE

2

E

 

LIGURIA. CASELLA E I FORTI DI GENOVA* Ritorno alla base con il rinnovato treno panoramico Genova-Casella
   

13-19

 

EE

 

 

IL SENTIERO DEGLI DEI, da Sasso Marconi a Piazza della Signoria a Firenze, uno dei trekking più noti dei nostri Appennini lungo un’antica strada militare romana: la Flaminia minore.

Treno e bus. Trasporto bagagli tra una tappa e l’altra. Dislivello 500-800 m/die. 5-8 ore di cammino giornaliero. Pernotto in agriturismi e piccoli hotel. Cucina tipica tosco-emiliana per le cene in locali tipici. Iscrizioni entro 31/1/2017

   

22

E

 

VOLTAGGIO E MONTE TOBBIO* Siamo nella  parte settentrionale del Parco Regionale Capanne di Marcarolo, riserva naturale che fornisce acqua a Genova. Dislivello 800  – Durata 5 ore
   

29-30 + 1/5

T/E

 

TRENTO CULTURA E NATURA*                     T/E

Visita guidata della cittadina, il Buon Consiglio, l’eremo di san Romedio, i castelli di Thun e Stenico, la cascata del Rio Bianco. ½ pensione in hotel. Iscrizioni entro 10/3

   
 

MAGGIO

6-7

T/E

 

VELA E TREK A PALMARIA W-E nel mare di La Spezia e sui sentieri dell’isola di fronte al Parco Naturale Regionale di Porto Venere. Iscrizioni entro il 10/4

 

 

MAGGIO

13-14

T/E

 

SALUZZO E MOMBRACCO*                            T/E

L’Abbazia di Staffarda, Saluzzo città  ed escursione al Mombracco: uno spettacolare belvedere sul Monviso in bassa valle PO.                       

Dislivello 850   – Durata tot. 6 ore

Visite con guida, ½ pensione in hotel. Iscrizioni entro il 14/4

   

21

E

 

ORNAVASSO PUNTA 3 CROCI*                          E

Dalla Madonna del Boden alla Cima Tre Croci*, belvedere sulla bassa Val d’Ossola, passando dal rifugio Alpe Cortevecchio. Dislivello  1000 (*1300)                 

27-28

T/E

 

VELA E TREK ALLE 5 TERRE W-E nel mare di La Spezia e sui sentieri del Parco nazionale delle 5 Terre. Iscrizioni entro il 17/4
   
 

GIUGNO

2-5

E

 

LUNIGIANA- MONTEMARCELLO*

Splendide passeggiate tra mare e monti tra Lerici, Montemarcello e bassa Lunigiana. ½ pensione in hotel. Iscrizioni entro il 10/3

   

17-18

E

 

GROTTE DI BOSSEA ed ESCURSIONE AL MONTE MONDOLè    Turismo sotterraneo nelle grotte più famose d’Italia ed escursione nel cuneese con panorami sulle Alpi Liguri. ½ pensione in hotel. Iscrizioni entro il 30/5.
   
 

LUGLIO

2-16

E

 

1 o 2 SETTIMANE NONNI E NIPOTI ad ASIAGO nell’ampio altopiano delle montagne venete per passeggiate e sport nella quiete di una natura incontaminata insieme ai nostri bambini e nipoti.

 

 

 

 

 

 

LUGLIO

16-23

E

 

SETTIMANA VERDE NELLA ZONA DI MARESON (ZOLDO ALTO), una molteplice ricchezza di flora e fauna accoglie gli escursionisti lungo sentieri tra prati e campi. Vacanza in hotel dotato di tutti i confort, all’inizio di molte passeggiate.
   
 

AGOSTO

4-18

T/E

 

VIAGGIO IN ISLANDA, nella terra del ghiaccio e del fuoco ove i vulcani eruttano lava tra ghiacciai che si gettano nel mare. Iscrizioni immediate
   

29/8 – 9/9

T/E/EE

 

TREK ALLE AZZORRE inserite nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico, sono isole di rara bellezza: il Monte Pico con i suoi 2351 metri è la cima più alta del Portogallo. Iscrizioni entro il 31/1
   
 

SETTEMBRE

16-23

E

 

TREK in ASPROMONTE, patrimonio dell’UNESCO con Diego Festa passeggiate tra i promontori di roccia della costa, varie soste per il bagno e le splendide archeologie della zona
   

30

E

 

RIFUGIO OMIO VAL MASINO*                          E

Da Bagni al rifugio Omio, con belvedere su Pizzo Badile, Cengalo ed altre spettacolari cime. Dislivello: 900 m  – Durata totale: 6 ore.

   
 

OTTOBRE

14

E

 

CODERA E TRACCIOLINO* Classica e sempreverde salita da Novate Mezzola a Codera con circuito di rientro sul Tracciolino.

Dislivello 700 m; Durata totale: 6 ore

 

 

27-30

E

 

 

PONENTE LIGURE*. Borghi antichi e sentieri tra mare e monti nell’entroterra di Sanremo.

 

LEGENDA

T   =    Percorso facile di tipo turistico

E   =    Percorso normale di tipo escursionistico

EE =   Percorso impegnativo per escursionista allenato

Il viaggio si effettua in treno, in pullman, con auto private o in aereo secondo il logo indicato

 

 

* Gita organizzata in collaborazione con il gruppo escursionistico Cime Tempestose di ARCI- Il quartiere.

 

Il programma dettagliato di ogni iniziativa comprendente orari, quote e nominativi dei capogita, è disponibile in sede con grande anticipo ed è visibile al sito del GAM alla sezione Notiziari e Attività www.gam.milano.it/

 

Per le iscrizioni e la partecipazione prendere sempre contatti con i capigita.

 

Per ulteriori informazioni: Gemma Assante gemma.assante1@fastwebnet.it tel. 347 9508 354

 

Settimana Verde nelle Dolomiti Bellunesi

16-23 luglio 2017                                                                        ESCURSIONISMO

Settimana verde nelle DOLOMITI BELLUNESI

Settimana verde_luglio

Una settimana da domenica a domenica, immersi nel parco nazionale delle dolomiti bellunesi circondati dalla monumentalità di queste montagne che riassumono tracce di antichi ambienti marini della Tetide (barriere coralline, fondali lagune…), ovvero una storia orogenetica iniziata con accumuli di conchiglie alghe e coralli circa 250 milioni di anni fa. La nostra base sarà l’Hotel  Sporting in località  ZOLDO ALTO (BL), a quota 1375 m (tel 0437 789219)  circondato dal monte CIVETTA, dal quale partiranno le nostre escursioni, tra paesaggi mozzafiato e intensi profumi, per stabilire un contatto profondo tra noi e la natura.

QUOTE : SOCI GAM 380,00  €.  SOCI CAI 410 €. Le  camere sono dotate di televisione e wi-fi e telefono. www.hotelsporting.net . Supplemento singola 150 €

La quota  comprende :

– Mezza pensione con colazione a buffet, cena  di tre portate con ½ litro acqua e ¼  di vino . Tassa soggiorno non prevista

– Utilizzo gratuito del centro benessere.

  La quota  non comprende:

– il viaggio, che verrà effettuato con mezzi propri, condividendo le spese ad esclusione del guidatore

– impianti e trasporti, per i quali si può concordare il tragitto con ZOLDO BUS per una spesa che varia da 8,00/10,00 € a testa a discrezione dei partecipanti.

– mance

– quanto non espressamente specificato

 ISCRIZIONI i tramite versamento caparra  100,00 €  entro  l’11/ 4, saldo entro il 13/6  nelle serate di apertura martedì 18:30-20:00 e giovedì 21:00-23:00, oppure mediante bonifico su conto del GAM – Gruppo Amici della Montagna, Milano presso la Banca Montepaschi di Siena – IBAN: IT62D0103001654000061104572 causale: Settimane verdi  2017+ nome e cognome dell’iscritto, e mandando copia del bonifico alla COORDINATRICE  Cristina Mazzetti  3398320257/ 025395282  cristina.mazzetti@alice.it

 

Nonni&Nipoti

1 -15 luglio 2017

UNA o DUE SETTIMANE NONNI-NIPOTI A PICCOLI PASSI,

VACANZE ALL’ARIA APERTA ad ASIAGO

NonniNipoti 2017_programma

Centro principale dell’altopiano dei Sette Comuni, a un’altitudine media di 1000 m, a nord della Provincia di Vicenza, al confine con il Trentino, È una nota località per il turismo sia invernale che estivo ed è inoltre nota in tutto il mondo per i suoi formaggi. Durante la prima guerra mondiale è stata teatro di assurde vicende belliche e ha subito un terribile bombardamento che la rase completamente al suolo. È circondata a nord da una catena montuosa con rilievi che superano i 2000 metri di altezza (massima elevazione in Cima XII) e a sud da un’altra catena di monti con altitudini meno elevate ricoperte prevalentemente da boschi. Quest’anno sono state organizzate uscite su due settimane presso l’Albergo Vescovi (http://www.albergovescovi.com/default2.asp) a pensione completa  e sarà possibile prenotare una o due settimane oppure qualche giorno.

QUOTE adulti Soci GAM 420,00 €; ALTRI 445.00 €; bambini sino a 5 anni 215,00 €;  dopo i 6 anni 335 €

La quota comprende:

– pensione completa 7 gg compresa di bevande ai pasti, sistemazione in camere come da richiesta, taverna e servizio pulmini

-la tessera GAM per i bambini

La quota non comprende

– il viaggio, che si effettuerà con auto private

– eventuali mance e quanto non specificato nella quota comprende (funivie, etc.)

ISCRIZIONI tramite versamento di una caparra di 150,00 € entro il 10 aprile; II acconto a fine maggio; saldo il 13/6 con pagamento in sede GAM (Via G.B.Merlo 3 – zona largo Augusto) nelle serate di apertura martedì 18:30-20:00 e giovedì 21:00-23:00, oppure mediante IBAN sul conto del GAM – Gruppo Amici della Montagna, Milano presso la Banca Montepaschi di Siena – IBAN: IT62D0103001654000061104572 causale Nonni&nipoti 2017, mandando copia del bonifico alla coordinatrice.

Ci troviamo in sede G.A.M. il 13 giugno alle ore 21 per concordare le partenze e conoscerci.

COORDINATORE: Gemma Assante (cell. 347 9508354  gemma.assante1@fastwebnet.it  per tutte altre info)

Viaggio in auto Milano-Asiago 274 Km circa 4 ore. A4 Milano-Venezia, uscita Vicenza. Quindi prendere A31 e uscire a Piovene-  Chiuppano. Proseguire su SP 349 sino ad Asiago 

 

AZZORRE, 29 agosto-9 settembre 2017

Da martedì 29 agosto a sabato 9  settembre

Azzorre, 9 isole di color smeraldo

AZZORRE_GAM

L’arcipelago delle Azzorre è composto da 9 isole abitate e 8 disabitate, tutte di origine vulcanica, che si trovano nell’Oceano Atlantico a 1403 chilometri dalle coste del Portogallo e a 4 ore di volo dall’Italia

Le 9 isole principali dell’arcipelago sono divise in tre gruppi geografici: GraciosaTerceira, São Jorge, Pico e Faial nella parte centrale, Flores e Corvo ad ovest e São Miguel e Santa Maria ad est. Montuose e selvagge, inserite nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico, sono isole di rara bellezza: il Monte Pico con i suoi 2351 metri è la cima più alta del Portogallo.

Programma nei dettagli

1º giorno ritrovo e volo per Horta Azzorre

Ritrovo a Milano, volo aereo per Lisbona e poi in coincidenza per Horta (Faial) Azzorre. Traghetto per Madalena. Sistemazione.

2º giorno Camino de Santa Luzia

Escursione tra i vigneti di Santa Luzia, una zona di colline e muretti a secco costruiti con la lava nera, dove la vite può crescere al riparo dai venti. Durante l’escursione si visitano le antiche cantine del Museo di Lajedo. Dislivello  200m; Durata 5 h

Cena e pernottamento

 3º giorno Capodogli, delfini e vigneti

Con gli amici di CW Cetacean Watching compiremo un’escursione in gommone per incontrare le creature che vivono in questi mari, in primis i capodogli; non mancheranno le visite dei delfini, numerosissimi in queste acque. Incontreremo anche Antero, un ex cacciatore di balene che oggi fa la vedetta per i whale watcher. Nel pomeriggio escursione alle Vinhas da Criaçao Vieha. Dislivello  50m; Durata 3 ½ h. Cena e pernottamento

4º giorno L’ascesa del Pico

Il Pico è la montagna più alta delle Azzorre e del Portogallo, un cono vulcanico che svetta su tutta l’isola: la cima, a 2350 m, è circondata da una piccola caldera piena di rocce e detriti che ricordano le recenti eruzioni. Il panorama, in condizioni di buona visibilità, è veramente spettacolare e permette di cogliere non solo l’isola di Pico, ma anche Fajal e Sao Jorge. Note: Camminata impegnativa e faticosa, facoltativa, da affrontare soltanto se in buone condizioni fisiche. Dislivello  1100m; Durata 8 h. Cena e pernottamento

 5º giorno Volo da Pico a Flores In mattinata volo aereo per Flores, via Terceira. Arrivo a Santa Cruz das Flores nel pomeriggio e trasferimento a Faja Grande all’Argonauta, l’antica locanda ai limiti dell’Europa. Sistemazione in B&B, cena locale

 6º giorno Faja Grande – Ponta Delgada

Da Faja Grande, s’imbocca il sentiero intagliato sulla scogliere, con viste sul mare ed un’immersione nella natura rigogliosa di Flores, migliaia di ortensie azzurre e blu fanno da cornice a questo sentiero, che è giustamente il più famoso per gli escursionisti. Tra ruscelli, prati e mucche al pascolo, si raggiunge il villaggio più a nord di Flores, Ponta Delgada. Ritorno a Faja Grande in pulmino. Dislivello 150 in salita, 250m in discesa; Durata 6 h. Sistemazione in B&B, cena locale

7º giorno Miradouro das Lagoas – Poca do Bacalhau di Morro Alto

Dall’altopiano di Morro Alto visita alle caldere, ex vulcani trasformati in laghi, poi discesa lungo l’enorme falesia che sovrasta Faja Grande fino alla cascata do Ribeira grande ed alla Poca do Bacalhau, dove ci si può bagnare ai piedi della cascata. Dislivello  600m; Durata 5 h. Sistemazione in B&B, cena locale

8º giorno Faja Grande – Lajedo

Si cammina sulla scogliera a picco sul mare, tra le onnipresenti siepi d’ortensie blu che caratterizzano il paesaggio delle Azzorre. Spettacolari visioni della falesia che divide l’altopiano interno dell’isola dalla zona costiera, con cascate che precipitano per centinaia di metri. Si attraversano piccoli paesi con chiese barocche e dai tipici ritmi lenti di Flores.Note: trasferimento a Lajes per la notte. Dislivello  500m in salita, 400 m ijn discesa; Durata 6 h

Sistemazione in B&B, cena locale.

 9º giorno La Faja do Conde e Caveira

Da Caveira alla Faja de Pedro Viera tra spettacolari scogliere a picco sul mare; incontro e pranzo con un novello Thoreau… rientro a Lomba e poi a piedi a Lajes. Dislivello  500m; Durata 6 h. Sistemazione in B&B, cena locale

10º giorno Escursione a Corvo

Corvo è la più remota isola dell’arcipelago, isolata e spersa nell’oceano, ha un solo paese dall’atmosfera rurale ed i mulini a vento. Saliremo fino alla spettacolare caldera con un pulmino e faremo la sua traversata fino alla cresta a picco sull’oceano, tra muretti e ortensie. Dislivello  150m; Durata 4 h. Sistemazione in B&B, cena locale

11º giorno Volo Flores – Terceira – Lisbona

Mattinata libera, per bagni nelle piscine naturali. Nel pomeriggio volo per Lisbona, via Terceira. Pernottamento in albergo a Lisbona

 12º giorno Si torna a casa, piccola sosta a Lisbona

Lisbona è una delle capitali europee più belle e suggestive, dal fascino malinconico e dal carattere popolare che ancora si conserva in molti quartieri. In mattinata visita a Mouraria e passeggiata per le vie del centro. Volo di ritorno per Milano.

 N.B. In caso di mal tempo possono essere modificati i programmi giornalieri

 INFORMAZIONI UTILI:

Durata del viaggio: 12 giorni, 11 notti; Ore di cammino giornaliere: 5-7 h; Difficoltà: 2 foglie (intermedio)

Caratteristiche del viaggio: Zaino leggero, mare e montagna, Soul trekking, Enogastronomico, Storico-Culturale, Semiitinerante

Pernottamenti: Appartamento, Albergo, B&B, Pensione

Punti forti: le scogliere di basalto nero, le siepi di ortensie blu, i capodogli e i delfini

 QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

PER RAGIONI FISCALI E’ OBBLIGATORIO ESSERE SOCI TESSERATI CON ISCRIZIONE REGOLARE (richiedere modulo all’atto di iscrizione al trek). SOCI GAM 8-14 pax 1330 € (supplemento per piccolo gruppo sino a 5 pax 190 €; sino a 7 pax 100 €) + volo aereo (il volo aereo ha un costo indicativo di 700 euro a persona ed è parte integrante del pacchetto turistico). SOCI CAI supplemento 30%.

LA QUOTA COMPRENDE: Organizzazione del viaggio, guida e assicurazione, pernottamenti in camere doppie, triple e quadruple, cene e colazioni dalla sera del primo giorno alla mattina dell’ultimo, taxi e traghetti, escursione a Corvo.

Il volo da Milano a Lisbona, i voli interni: Lisbona – Horta, Pico -Flores, Flores-Horta-Lisbona, il volo di ritorno Lisbona – Milano

LA QUOTA NON COMPRENDE: I pranzi al sacco, le bevande e gli extra durante le cene.

ISCRIZIONI E PRENOTAZIONI

ISCRIZIONI E PRENOTAZIONI

Primo Acconto: 660.00 € entro il 15 gennaio 2017. Secondo acconto: 670.00 € entro il 30 marzo 2017. Terzo versamento e saldo entro 30 maggio 2017 in sede nelle serate di apertura (martedì h 18-20 e giovedì h 21-23) oppure mediante bonifico al GAM sul conto del GAM – Gruppo Amici della Montagna, Milano presso la Banca Montepaschi di Siena – IBAN:  IT62D0103001654000061104572

OCCORRE FORNIRE NOME E COGNOME, DATA E LUOGO DI NASCITA, TIPO E N° DOCUMENTO DI IDENTITÀ VALIDO, CELLULARE E E-MAIL.

 Ci incontreremo in sede in data da stabilirsi.

 COORDINATORE: Gemma Assante (gemma.assante1@fastwebnet.it  cell. 3479508354)