Programma di Alpinismo 2017

Gruppo Amici della Montagna GAM

Sottosezione CAI Milano

CALENDARIO 2017ALPINISMO

Sabato 10 giugno   Ferrata CAI Barzio allo Zucco di Pesciola (ex Rebuzzini)

Ferrata impegnativa ai Piani di Bobbio (Valsassina), che ripercorre il tracciato della vecchia Rebuzzini, smantellata e sostituita da nuova attrezzatura. Partenza dall’arrivo della funivia dei Piani di Bobbio.  Difficoltà : da D+ a TD- .  Sviluppo : 300 mt.

Sabato-Domenica 24-25 giugno  Pizzo Disgrazia (mt. 3678) per la via normale Cresta Ovest-NordOvest.  (Alternativa per il Canalone Schenatti)

Grande montagna, regina delle Alpi Centrali, la saliremo per la classica via normale o, se ci sono le condizioni, per un itinerario un poco più difficile. Sabato: dalla Piana di Preda Rossa  al rifugio Ponti (mt. 2.559) in 2h. Dislivello mt. 700 . Domenica :  salita per morena e ghiacciaio sino alla Sella di Pioda (mt. 3.387). Di qui per cresta aerea mista di neve e roccia sino in vetta. Passaggi di II superiore, pendenza massima 45°, difficoltà PD+.                                          

 Sabato-Domenica 1-2 luglio Ferrata Lipella- Tofana di Rozes (mt. 3.225)

Ferrata di media difficoltà, ma lunga, in ambiente assolutamente spettacolare, nel cuore delle Dolomiti Bellunesi Sabato : Si raggiunge in auto il Rifugio Dibona (mt. 2.080), sulla strada tra Cortina d’Ampezzo e il Paaso Falzarego, dove si pernotta.Domenica:per sentiero alla galleria del Castelletto, cui si accede con una serie di scalette a pioli; si procede al suo interno con l’aiuto di una lampada frontale;;all’uscita della galleria si perde quota prima di raggiungere il vero attacco della ferrata (1/2 h.); si sale alternando continuamente salita su roccette verticali e traversate su cenge. Finita la ferrata per sentiero si raggiunge la cima. Discesa per la via normale passando per il rifugio Giussani (totale 2- 2 ½ h.).  Dislivello complessivo mt. 1.200 ca,,

Sabato-Domenica 8-9 luglio   Corno Bianco (mt. 3.320.   Via normale.

Importante montagna che domina le alte valli Valsesia e Valle di Gressoney, a ridosso del gruppo del Rosa. Difficoltà : F+ Sabato : Da Sant’Antonio a Riva Valdobbia (mt. 1.381) si procede inizialmente in direzione Ospizio Sottile, dopo ¼ h. di devia in direzione Rifugio Carestia (mt. 2.201), che si raggiunge in ca.2h. Domenica : Dal rifugio su buon sentiero segnalato si prosegue con lunga traversata, passando dall´ Alpe Rissuolo (2264) e quindi per il Lago Bianco, (2332)  e ill Lago Nero (2672). Si arriva al Passo d´ Artemisia, attrezzato con catene su roccia ripida, solitamente bagnata, ritrovando più sopra il sentiero che si inerpica fra le rocce gradinate fino ad un ripido canalino che porta alla cresta e da qui si raggiunge la vetta (3320). Discesa per l’itinerario di salita. Dislivello mt. 1.120 ca,

Sabato-Domenica 15-16 luglio Rimpfischhorn mt. 4.199- Via Normale dalla Taschhùtte

Saliamo su uno dei numerosi 4.000 del Vallese, anche importante meta sci-alpinistica.Difficoltà: PD+, AD-.
Sabato: Da Taschalp (mt. 2.214) alla Taschhùtte (mt. 2.701) per comodo sentiero in 1h ¼, dislivello ca. 500 mt. Domenica: Dal rifugio con direzione E poi SE salire per dossi e vallette fino a raggiungere la terrazza superiore del Chummibodmen. Proseguire verso NE poi salire alla quota 3450 m.e quindi scendere sul Ghiacciaio di Mellich. Con direzione S raggiungere; superata la terminale e raggiunto il collo risalire un canalino (45°) per 50 m poi traversare a sinistra per una cengia raggiungendo una cresta di misto ( II/ III°) cordini per calate , raggiungendo l’anticima e quindi per una breve ed esposta cresta la vetta. Dislivello 2° giorno 1500;   Per la discesa dalla cima prevedere 2 doppie fino al ghiacciaio quindi si segue  lo stesso percorso.

 Sabato-Domenica 9-10 settembre   Pizzo Coca (mt. 3.050). Via Normale

E’ la più alta cima delle Alpi Orobie, situata sul crinale tra l’Alta Val Seriana e la Valtellina. Aspetto severo, panorama grandioso. Sabato: Da Valbondione (mt. 935) si raggiunge il rif. Coca (mt. 1.892) per sentiero piuttosto ripido in ca. 2h. ½ .Domenica : Dal rifugio si procede inizialmente verso il bel Lago di Coca e quindi si raggiunge la Bocchetta dei Camosci (mt. 2.719). Si prende subito a sinistra per un camino quindi con tratti di sentiero, roccette e gradoni di roccia sino alla vetta. Difficoltà : F+   Dislivello: mt. 1.150 ca.

Sabato-Domenica 16-17 settembre     Punta Penia ( Marmolada) (mt. 3.348)- Via Ferrata  per la Cresta Ovest

Salita sulla regina delle Dolomiti, oggetto di importanti ascensioni nei suoi vari versanti; saliremo per una ferrata non difficile, ma altamente spettacolare.  Sabato :  Salita da Alba di Canazei (mt. .1517) al Rifugio Contrin (mt. 2.016). Dislivello mt. 500 ca., Tempo 1h ½ . Domenica : Dal rifugio si sale in ca. 2h. ½ alla Forcella Marmolada (mt. 2.896), base di partenza della ferrata, con alternarsi di sentiero e tratti attrezzati con staffe. Dalla forcella inizia la cresta Ovest, dislivello mt. 450 ca., Tempo, 2h. Il percorso si sviluppa inizialmente per placche inclinate senza particolari difficoltà, con il cavo  utilizzato come corrimano, utilizzando pioli e staffe. Raggiunto il filo di cresta, lo si percorre superando facili roccette sino al nevaio sommitale e alla vetta. Discesa per l’itinerario di salita, quindi percorrendo la ferrata in discesa, per evitare la progressione sul ghiacciaio.

Domenica 24 settembre  Monte Legnone, mt. 2.609 da Nord (Direttissima).

Dal rifugio Roccoli-Lorla al Rifugio Scoggione, e da questo alla vetta, dislivello complessivo mt. 1.485. Tempi : 3h. fino al rifugio Scoggione, 3h. dal rifugio alla vetta, 2h.1/2 per la discesa lungo la via normale.  Difficoltà :EE, F il percorso della Direttissima. Dal parcheggio davanti al rifugio Roccoli-Lorla con il sentiero n. 5  si raggiunge l’Alpe Rossa, e di qui con il Sentiero del Pivion con numerosi saliscendi (catene) si raggiungee il rifugio Scoggione. Dal rifugio si può salire in cima o per la via “Direttissima” o per la via normale (segnavia 1B), più facile. Il sentiero della Direttissima risale lungo una cresta di sfasciumi e rocce molto ripida e presenta alcuni passaggi piuttosto esposti e un passaggio grado in un caminetto (attrezzato con una catena e

Sabato 30 settembre Piz Prevat (mt. 2.558),via normale dalla cresta SE.

Salita di roccia su una torre slanciata ed elegante, che domina i pascoli dell’Alpe Campolongo,, Alta Leventina. Partenza dalla stazione di arrivo della funivia del Lago Tremorgio (mt. 1.830). Per sentiero si raggiunge dapprima la Capanna Leit, da cui si scende ad attraversare una conca di grossi macigni, quindi per canale erboso si risale sino alla forcella tra il Pizzo Campolongo e il Prevat,dove inizia la via di roccia. La cresta SE presenta subito un salto di trenta-quaranta metri, con difficoltà sino al III (massima della via), e con minori difficoltà sino alla cima.

Difficoltà: AD-, con tratti di III grado

Domenica 15 ottobre Piccole Dolomiti: Vajo Scuro- Sentiero attrezzato. Si tratta di una spettacolare ed articolata escursione ad anello in un ambiente estremamente vario, che consente di conoscere profondamente il sottogruppo del Fumante, I tratti tecnici non sono brevi e non particolarmente

Per informazioni generali su questo programma:

Giovanni Gaiani  tel.02-8930157 mail:  giovanni.gaiani@tin.it  

sito: www.gam.milano.it

Il programma dettagliato delle gite  (costi, orari..) verrà comunicato a suo tempo dai capigita.

………con LUCA&VALENTINA

 Con l’ausilio della competenza, della professionalità e della passione delle Guide Alpine LUCA&VALENTINA  il GAM propone un’altra novità per chi vuole imparare a muoversi tra le roccette:

14-17 luglio   Giro del Disgrazia  Una traversata a piedi di quattro giorni sul versante meridionale del gruppo Masino-Bregaglia- Disgrazia; un percorso ad anello che per rimirare tutti i versanti di una delle cime più eleganti del- le Alpi. Alcuni passaggi più audaci si alternano a tratti su sentiero attraverso colli, val- loni solitari e villaggi alpini fermi in un’atmosfera di alpinismo di un’epoca ormai lontana. QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 280 (min 4 partecipanti) Iscrizioni entro 15 giugno 2017 con versamento di caparra € 80, saldo ad inizio trek. Referente per informazioni e iscrizioni: Michele Cardillo mail: michele_cardillo@hotmail.it   cell. 3392069657

Il Programma completo sul sito: http://gam.milano.it

————————————————————

E poi……..

Proseguono anche quest’anno le USCITE IN FALESIA organizzate dal nostro  socio:  Angelo Carraro cell.347-9550202  mail: angelo.brassi @libero.it

 

 

Calendario Escursionismo 2017

PROGRAMMA  ESCURSIONISMO 

calendario_Escursionismo_ESTATE_2017

PRIMAVERA – ESTATE 2017

 GAM –  Via C.G. Merlo, 3  (largo Augusto)

20122 Milano – tel. 02 799178

 Orari di apertura sede

martedì 18:30-20:00 e giovedì: 21.00 – 23.00

sito web: www.gam.milano.it

e-mail: gam.milano0gmail.com

PROGRAMMA 2017

 

MARZO

19

T/E

 

BERGAMO ALTA ED I SUOI COLLI*    Cultura e natura: Bergamo Alta tra monumenti e luoghi d’arte con facile passeggiata per vie e boschi dal colle di S.Vigilio e per la città.  Dislivello ridotto – Durata tot. 2,5 + 3,5 ore.  Gita con visita guidata
   
 

APRILE

2

E

 

LIGURIA. CASELLA E I FORTI DI GENOVA* Ritorno alla base con il rinnovato treno panoramico Genova-Casella
   

13-19

 

EE

 

 

IL SENTIERO DEGLI DEI, da Sasso Marconi a Piazza della Signoria a Firenze, uno dei trekking più noti dei nostri Appennini lungo un’antica strada militare romana: la Flaminia minore.

Treno e bus. Trasporto bagagli tra una tappa e l’altra. Dislivello 500-800 m/die. 5-8 ore di cammino giornaliero. Pernotto in agriturismi e piccoli hotel. Cucina tipica tosco-emiliana per le cene in locali tipici. Iscrizioni entro 31/1/2017

   

22

E

 

VOLTAGGIO E MONTE TOBBIO* Siamo nella  parte settentrionale del Parco Regionale Capanne di Marcarolo, riserva naturale che fornisce acqua a Genova. Dislivello 800  – Durata 5 ore
   

29-30 + 1/5

T/E

 

TRENTO CULTURA E NATURA*                     T/E

Visita guidata della cittadina, il Buon Consiglio, l’eremo di san Romedio, i castelli di Thun e Stenico, la cascata del Rio Bianco. ½ pensione in hotel. Iscrizioni entro 10/3

   
 

MAGGIO

6-7

T/E

 

VELA E TREK A PALMARIA W-E nel mare di La Spezia e sui sentieri dell’isola di fronte al Parco Naturale Regionale di Porto Venere. Iscrizioni entro il 10/4

 

 

MAGGIO

13-14

T/E

 

SALUZZO E MOMBRACCO*                            T/E

L’Abbazia di Staffarda, Saluzzo città  ed escursione al Mombracco: uno spettacolare belvedere sul Monviso in bassa valle PO.                       

Dislivello 850   – Durata tot. 6 ore

Visite con guida, ½ pensione in hotel. Iscrizioni entro il 14/4

   

21

E

 

ORNAVASSO PUNTA 3 CROCI*                          E

Dalla Madonna del Boden alla Cima Tre Croci*, belvedere sulla bassa Val d’Ossola, passando dal rifugio Alpe Cortevecchio. Dislivello  1000 (*1300)                 

27-28

T/E

 

VELA E TREK ALLE 5 TERRE W-E nel mare di La Spezia e sui sentieri del Parco nazionale delle 5 Terre. Iscrizioni entro il 17/4
   
 

GIUGNO

2-5

E

 

LUNIGIANA- MONTEMARCELLO*

Splendide passeggiate tra mare e monti tra Lerici, Montemarcello e bassa Lunigiana. ½ pensione in hotel. Iscrizioni entro il 10/3

   

17-18

E

 

GROTTE DI BOSSEA ed ESCURSIONE AL MONTE MONDOLè    Turismo sotterraneo nelle grotte più famose d’Italia ed escursione nel cuneese con panorami sulle Alpi Liguri. ½ pensione in hotel. Iscrizioni entro il 30/5.
   
 

LUGLIO

2-16

E

 

1 o 2 SETTIMANE NONNI E NIPOTI ad ASIAGO nell’ampio altopiano delle montagne venete per passeggiate e sport nella quiete di una natura incontaminata insieme ai nostri bambini e nipoti.

 

 

 

 

 

 

LUGLIO

16-23

E

 

SETTIMANA VERDE NELLA ZONA DI MARESON (ZOLDO ALTO), una molteplice ricchezza di flora e fauna accoglie gli escursionisti lungo sentieri tra prati e campi. Vacanza in hotel dotato di tutti i confort, all’inizio di molte passeggiate.
   
 

AGOSTO

4-18

T/E

 

VIAGGIO IN ISLANDA, nella terra del ghiaccio e del fuoco ove i vulcani eruttano lava tra ghiacciai che si gettano nel mare. Iscrizioni immediate
   

29/8 – 9/9

T/E/EE

 

TREK ALLE AZZORRE inserite nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico, sono isole di rara bellezza: il Monte Pico con i suoi 2351 metri è la cima più alta del Portogallo. Iscrizioni entro il 31/1
   
 

SETTEMBRE

16-23

E

 

TREK in ASPROMONTE, patrimonio dell’UNESCO con Diego Festa passeggiate tra i promontori di roccia della costa, varie soste per il bagno e le splendide archeologie della zona
   

30

E

 

RIFUGIO OMIO VAL MASINO*                          E

Da Bagni al rifugio Omio, con belvedere su Pizzo Badile, Cengalo ed altre spettacolari cime. Dislivello: 900 m  – Durata totale: 6 ore.

   
 

OTTOBRE

14

E

 

CODERA E TRACCIOLINO* Classica e sempreverde salita da Novate Mezzola a Codera con circuito di rientro sul Tracciolino.

Dislivello 700 m; Durata totale: 6 ore

 

 

27-30

E

 

 

PONENTE LIGURE*. Borghi antichi e sentieri tra mare e monti nell’entroterra di Sanremo.

 

LEGENDA

T   =    Percorso facile di tipo turistico

E   =    Percorso normale di tipo escursionistico

EE =   Percorso impegnativo per escursionista allenato

Il viaggio si effettua in treno, in pullman, con auto private o in aereo secondo il logo indicato

 

 

* Gita organizzata in collaborazione con il gruppo escursionistico Cime Tempestose di ARCI- Il quartiere.

 

Il programma dettagliato di ogni iniziativa comprendente orari, quote e nominativi dei capogita, è disponibile in sede con grande anticipo ed è visibile al sito del GAM alla sezione Notiziari e Attività www.gam.milano.it/

 

Per le iscrizioni e la partecipazione prendere sempre contatti con i capigita.

 

Per ulteriori informazioni: Gemma Assante gemma.assante1@fastwebnet.it tel. 347 9508 354

 

Notiziario n.3 2017maggio-agosto

NOTIZIARIO n. 3  2017 maggio-agosto    notiziario-n-3-2017mag-ago

L’inverno ci sta definitivamente lasciando e l’estate è già qui!! Nel Notiziario sottostante troverete le ultime uscite programmate sulla neve per gli indomabili appassionati di pelli e le splendide iniziative della bella stagione: escursioni per tutti i gusti per terra e per mare!! Ebbene sì, siamo riusciti a mettere in campo anche la Vela&Trek ,questa combinazione  che affascina gli spiriti liberi dei nostri soci. Per gli amanti dei trek &cultura c’è un ricco programma proposto dalle instancabili Gemma e Cristina che spazia anche oltre i confini nazionali. E agli alpinisti, messi via sci e pelli, consigliamo di dare una bella occhiata al programma di alpinismo ricco di gite su sentiero, su roccia e su ghiacciaio. Novità di quest’anno….proviamo a lanciare un escursionismo “in quota” accompagnati da Luca&Valentina  per chi desidera imparare a camminare tra i sassi

In sintesi, leggete attentamente tutto il programma……attenzione alcune iniziative hanno bisogno di essere programmate per tempo per rendere possibili le prenotazioni e quant’altro per cui occhio alle scadenze!!!

Tutte le iniziative sono anche presenti sul sito: http://gam.milano.it

 

Dall’ASSEMBLEA dei SOCI

 

Il 2016 è stato caratterizzato dalle elezioni in aprile del nuovo Consiglio Direttivo che ha sostituito il precedente in carica da ben due mandati. Questo rinnovamento ha riguardato il 40% del Consiglio nonché la Presidenza e la Vicepresidenza. Il nuovo Consiglio Direttivo, pur operando in continuità con il precedente per quanto riguarda le linee guida dell’Associazione, ha dovuto affrontare nel concreto le nuove situazioni legate al rinnovamento in atto. L’idea di base del GAM, come sottosezione del CAI, rimane quella di diffondere attraverso varie iniziative l’amore e la passione per la montagna e per la gestione del tempo libero in modo intelligente e soprattutto autonomo. Questo obiettivo, cioè l’autonomia nella sicurezza, rimane il filo rosso che lega le scelte della nostra Associazione nel proporre le sue iniziative. Questa è una caratteristica  peculiare del GAM e si evidenzia chiaramente in ogni scelta operativa  puntando non ad essere un semplice “intermediario” tra chi  offre turismo e chi ne usufruisce ma a creare autonomia e consapevolezza delle proprie capacità nei soci partecipanti alle attività. Le gite GAM rimango quindi “autorganizzate” e gestite tra soci ovvero soci più esperti che mettono a disposizione di soci meno esperti le loro competenze e non sono in contrasto con questa idea anche le diverse iniziative organizzate con il supporto di guide  in quanto realizzate con lo scopo di avvicinare un più vasto pubblico e diffondere l’idea di poter essere protagonisti delle proprie scelte.

La prima cosa da segnalare è che abbiamo chiuso il 2016 con ben 250 iscritti: numero mai raggiunto prima!! Le attività del 2016: l’anno è stato caratterizzato dall’inizio di nuove attività come le Ciaspole e la Vela&Trek e dal consolidamento delle attività storiche come lo Scialpinismo, l’Alpinismo, l’Escursionismo solo lo Sci Discesa conclude l’anno “in sofferenza”: nonostante le gite proposte siano state tante e la partecipazione dei soci buona si registra una sempre maggiore difficoltà nell’organizzazione delle uscite per gli elevati costi di questa attività e la forte competizione da parte degli sci club storici presenti sul territorio.

Alpinismo: si è consolidato l’ampliamento delle uscite rispetto agli anni precedenti con una partecipazione in costante crescita. Il corso di Alpinismo base è una realtà ormai consolidata sul territorio tanto da farci pensare di poter ampliare l’offerta con l’organizzazione del corso di Arrampicata che ha visto già sul nascere ben 19 partecipanti. Anche le uscite in falesia, organizzate per dare continuità ai corsi di alpinismo ed evitare che si disperdano gli iscritti, stanno crescendo e trovano sempre più interessati. Partecipazione media: 14 soci

Scialpinismo: continua l’andamento positivo. In questa attività il GAM può vantarsi di essere un’eccellenza sul territorio milanese guardata dalle altre organizzazioni con grande stima e rispetto per l’alto livello di competenza raggiunto. La partecipazione è in continua crescita. Partecipazione media: 23 soci

Escursionismo: continua l’andamento positivo anche grazie alla collaborazione in atto con l’Arci. Se le escursioni di giornata mostrano qualche sofferenza grande partecipazione invece si registra sui trekking proposti che offrono sempre natura e cultura  ben miscelati. Anche le iniziative delle Settimane Verdi e della Settimana Nonni e Nipoti hanno confermato ii loro successo e sono una grande aspettativa per molti soci. Partecipazione media: 13 soci

Sci Discesa: nonostante le gite proposte siano state tante e la partecipazione dei soci buona si registra una sempre maggiore difficoltà nell’organizzazione delle uscite per gli elevati costi di questa attività e la forte competizione da parte degli sci club storici presenti sul territorio. Partecipazione media: 10 soci

Per tutti i traguardi raggiunti dobbiamo ringraziare gli organizzatori delle diverse Commissioni: Giovanni, Michele, Valentino, Livio, Paolo, Gemma, Cristina, Gabriele e Massimo ma di positivo c’è da segnalare una sempre maggior collaborazione da parte dei Soci che portano idee ed entusiasmo.

Per ultimo ma non ultimo: nel 2016 siamo riusciti a riammodernare la nostra sede e l’impianto di proiezione video rendendola più gradevole e più appetibile ad eventuali affittuari.

Il progetto e la supervisione dei lavori è stata fatta dalla socia Arch. Nicoletta Gibelli che ha prestato la sua professionalità a titolo interamente gratuito con lei hanno seguito e consentito la realizzazione dei lavori Massimo, Paolo, Gabriella e Martino.

A tutti vanno i ringraziamenti dell’Assemblea